Giorno: 4 luglio 2010

4 luglio 2010 0

Terremoto, scossa di magnitudo 3.6. Sisma avvertito anche nel Cassinate

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una scossa sismica è stata avvertita, nella mattinata di oggi, dalla popolazione in provincia de L’Aquila. Le località prossime all’epicentro sono Ovindoli, Massa d’Albe e Magliano de’ Marci. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 13.38 con magnitudo 3.6. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

4 luglio 2010 0

Estate danzante, quattro denunce per guida in stato di ebbrezza

Di redazione

Era in programma l’inaugurazione di un’estate danzante a Lama dei Peligni nella serata del sabato, e per evitare problemi di qualsivoglia natura i Carabinieri hanno predisposto un servizio di pattuglie con i militari della locale stazione supportati da due equipaggi della Radiomobile di Lanciano. Nel corso dei controlli sono state denuncia quattro persone, tutte trovate alla guida di veicoli con un tasso alcolemico nel sangue superiore al consentito. – P.G. 21enne di Gessopalena; – D.D. 26enne di Altino; – I.E. 29enne di Agnone (IS); – D.M. 20enne di Casoli. Per loro è scattata la denuncia alla magistratura ed il ritoro della patente di guida. Soprende la giovane età delle persone coinvolte, sintomo che l’abuso di alcool trova sempre più giovani e giovanissimi tra le proprie vittime. Contemporaneamente si sono verificati anche due incidenti stradali: in entrambi i casi i motociclisti hanno perso il controllo del mezzo e sono stati soccorsi dai militari in servizio nei paraggi. Prognosi di 10 e 15 giorni.

4 luglio 2010 0

Morte sulla strada del mare, vittime due giovanissime

Di redazione

Schianto mortale sulla strada Venafrana. A perdere la vita sono state due giovanissime che viaggiavano su una Peugeot 206. La loro vettura, con cui probabilmente si stavano dirigendo al mare, alle 7.30 circa, ha impattato violentemente contro una albero. Inutili i soccorsi partiti da Cassino, Teano e Venafro. Le due ragazze sono rimaste orrendamente mutilate e i vigili del fuoco, per liberare i loro corpi dalle lamiere, hanno diovuto lavorare circa due ore. Ermanno Amedei

4 luglio 2010 0

Tagli alla sicurezza, Mammone: “Una contraddizione con i primi propositi del Governo”

Di redazione

“Appare paradossale pensare che un Governo e una maggioranza che ha potuto avere il proprio riconoscimento elettorale basandosi anche e soprattutto su una garanzia più forte di sicurezza per il cittadino possa adesso decidere di abbandonare chi quella sicurezza la costruisce giorno dopo giorno con il suo lavoro la sua professionalità e il suo impegno” è quanto dichiara il Segretario Generale della FNS CISL Pompeo Mannone rispetto all’ipotesi paventata in queste ore di un emendamento alla manovra finanziaria che prevederebbe al fine di escludere promozioni, straordinari e arretratati dai tagli della P.A., una riduzione delle tredicesime di alcune categorie di lavoratori tra cui vigili del fuoco, i poliziotti penitenziaria e i colleghi del corpo forestale dello stato. Il Segretario Generale continua aggiungendo che “non solo questi settori fondamentali dello Stato sono stati negli anni colpiti dalla scure dei diversi tagli operati dalle diverse finanziarie, che hanno determinato una difficoltà di gestione del servizio senza precedenti. Ma adesso con questa assurda ipotesi si dimostra ancora una volta l’assoluta assenza di attenzione e gratitudine verso questo personale. L’azione del Governo e della sua maggioranza è permeata da un chiaro senso di abbandono verso i nostri colleghi e da una volontà tesa a non dare un senso di riconoscenza, verso chi ogni giorno mette se stesso in gioco e in pericolo per garantire la sicurezza di tutti”. “Le promozioni, gli straordinari, gli arretrati e la tredicesima sono diritti inviolabili ed intoccabili dei lavoratori tutti. Se verranno toccate o modificate questi punti fondamentali dei lavoratori la FNS CISL darà battaglia su ogni fronte e direzione”. “ Stanare i veri evasori fiscali e combattere con intenzione reale i santuari degli sprechi, sono questi i porti franchi dove vanno ricercate queste risorse e non certo nelle già povere tasche dei nostri colleghi” Conclude Pompeo Mannone “auspichiamo che il senso di ragionevolezza prevalga e che scelte politiche responsabili possano riconoscere a questi “Servitori dello Stato” la giusta e dovuta, non ha parole ma nei fatti, specificità del proprio ruolo istituzionale”.

4 luglio 2010 1

La squadra di calcio rischia di “chiudere”, tifosi in piazza

Di redazione

Il calcio a Cassino rischia di “azzerarsi” ancora una volta. I tifosi non ci stanno e ieri si sono riuniti davanti al palazzo comunale per chiedere agli amministratori un maggior impegno per salvare il salvabile. La famiglia Murolo ha lanciato l’allarme: servono altri imprenditori che possano fornire nuove risorse economiche per mantenere la squadra. I tempi si sono assottigliati e le scadenze per iscrivere la squadra sono ormai arrivate. Un centinaio di tifosi si sono raccolti in piazza De Gasperi e sono stati accolti da alcuni amministratori. Va detto, però, che anche il numero degli abbonamenti, fino ad alcuni giorni fa era dipoco superiore ad alcune decine. Er. Amedei