Giorno: 19 luglio 2010

19 luglio 2010 0

Cinque scosse in poche ore, L’Aquila continua a tremare

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cinque scosse di terremoto hanno fatto tremare ancora L’Aquila. Lo sciame è iniziato alle 22 di ieri e ha avuto una magnitudo pari a 2.3. Un’ora e mezza dopo, il sisma si è ripetuto con una forza pari a 2.8. A seguire i sismografi dell’istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia di Roma hanno registrato altre due scosse di magnitudo pari a due e, questa mattina, poco prima che sorgesse il sole, la quinta scossa di magnitudo 2.1.

19 luglio 2010 0

Dai consorzi di bonifica un impegno per valorizzare i territori

Di admin

“La riduzione delle aree destinate in varie forme ad usi tradizionalmente riconducibili all´attività agricolo-forestale, il crescente interesse di altri settori per l´uso del suolo e delle acque (industrie, infrastrutture, tempo libero, ambiente naturale) e, sul piano istituzionale e normativo, il decentramento regionale, l´istituzione del Ministero dell´Ambiente, la legislazione di tutela paesaggistica e di salvaguardia ambientale, hanno determinato una realtà operativa e giuridico-istituzionale diversa rispetto a quella in cui la bonifica aveva avuto origine e si era sviluppata fin sul finire degli anni `60”. Così il presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha iniziato il suo intervento al convegno tenutosi oggi pomeriggio ad Ardea (RM) e promosso dall´Unione Regionale bonifiche del Lazio sul tema “Organizzazioni Professionali Agricole: rappresentanze sindacali”.

“A questo punto – ha affermato il presidente dell´Assemblea regionale – se si riconosce alla Bonifica la natura di una realtà in continuo divenire, si rende necessario adeguare la normativa vigente per rilanciare una nuova progettualità per i Consorzi di bonifica del Lazio. Ci sono sfide della Regione Lazio che vanno affrontate con un grande concorso da parte dei Consorzi di Bonifica, in primis con interventi idonei per la riduzione del rischio idrogeologico per salvare vite umane e ridurre le spese delle emergenze. Annualmente, l´Italia spende, in media, oltre un miliardo di euro per le emergenze, che vedono coinvolte circa 5mila persone. C´è la necessità, inoltre, di adeguare e potenziare le infrastrutture idrauliche di fronte alle mutate condizioni del territorio ed ai cambiamenti climatici. Bisogna trovare soluzione alle questioni inerenti la sicurezza idraulica e la qualità degli approvvigionamenti idrici fondamentali, oltre alla produzione di energia da fonti rinnovabili, fotovoltaico, biomasse, eolico. Tutto questo sarà possibile attraverso una politica consortile seria, pragmatica, trasparente, eliminando le inefficienze che incidono sulla realizzazione delle opere”. “Ai Consorzi – ha concluso Mario Abbruzzese – va garantita sempre più efficienza operativa, ma agli stessi si richiede un impegno sempre maggiore per far crescere insieme territori, imprese e l´economia stessa della regione. Vogliamo dei Consorzi siano sempre di più impegnati nella valorizzazione dell´ambiente e nella difesa idrogeologica del territorio. La Regione farà la sua parte. Una prima risposta è stata l´accordo di programma deliberato in questi giorni dalla Giunta regionale, grazie al quale saranno disponibili 120 milioni di euro per la difesa del suolo e per il programma straordinario esondazioni”.

19 luglio 2010 0

La biomedica foscama esce dalla crisi, imprenditori capitolini la rilevano e promettono innovazioni in tre anni

Di redazione2

Nuovi sviluppi per la biomedica foscama, l’azienda farmaceutica di Ferentino era da tempo in crisi. Oggi però è arrivata la notizia che il 100% del pacchetto azionario è stato acquistato dal consorzio europeo appalti, azienda romana.

L’investimento quindi riporta nella mani di un gruppo italiano la società controllata attualmente dalla multinazionale brasiliana Ems sigma Pharma. L’operazione prevede una complessa riorganizzazione del piano industriale condiviso con le rappresentanze sindacali e la regione Lazio.

Obiettivo del consorzio sarà quello di riqualificare nel prossimo triennio il comparto produttivo e di ricerca con particolare attenzione alle risorse umane.

La Biomedica Foscama è una industria storica del comparto chimico farmaceutico specializzata tra l’altro nella realizzazione di prodotti per le profilassi conseguenti al trattamento chemioterapico e leader nella produzione e vendita all’estero di due prodotti di punta della linea farmaceutica dei metabolici.

In crisi da mesi la vecchia proprietà aveva paventato l’ipotesi di smembrare il sito e venderne ogni singola parte. Una situazione paradossale per un’azienda che ha commesse in Cina, Russia, e Thailandia. quarta a livello mondiale nella capacità di affermarsi nel difficile mercato della Cina. Ad aprile 2010 però era sull’orlo del baratro ed i suoi 180 dipendenti hanno rischiato il posto di lavoro nonostante fatturato annuale di 13 milioni di euro. Ora però con la nuova società il futuro dell’azienda potrebbe cambiare.

T.G

19 luglio 2010 0

Rievocazione Storica Ottocentesca “Sulle tracce dei Briganti”

Di admin

Il 25 luglio 2010 nel centro storico di Sant’Apollinare (Fr) si terrà la II edizione della Rievocazione Storica Ottocentesca “… sulle tracce dei Briganti… 2010” . La manifestazione proposta dall’Associazione Storico Culturale “Capo di Lupo” – Storia Cultura Arte Tradizione – Antica Terra di Lavoro di Cassino (Fr) vedrà la partecipazione delle seguenti Associazioni: “Cannoni e Moschetti“di Medole (Mn); “Colonna Garibaldi” di Forlì; “Imago Historiae” di Potenza; “Capo di Lupo” di Cassino (Fr). E la partecipazione del gruppo “I Maltempo” – Musiche e Canti dal Sud Italia di Formia (Lt). “… sulle tracce dei Briganti…2010” si inserisce nella ricca e variegata “Estate Santapollinarese 2010” ed ha ottenuto il patrocinio e il sostegno finanziario da parte del Comune di Sant’Apollinare. La II edizione della Rievocazione Storica è stata fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale che ha ben accolto la proposta dell’Associazione Storico Culturale “Capo di Lupo” ed intende rafforzare e rendere la manifestazione un appuntamento fisso per l’avvenire nell’ambito del calendario degli eventi del comune cassinate. Nel pomeriggio a partire dalle 18:00 con l’apertura al pubblico si potrà visitare attraverso un percorso didattico l’accampamento. I visitatori, in particolar modo i bambini ed i ragazzi, potranno scoprire gli usi militari, le divise e le armi proprie del periodo post-unitario sia dei Garibaldini, che dei Borbonici che dei Briganti. La serata proseguirà alle 20:30 con una parata per le vie del paese, sarà questa l’occasione ideale per poter ammirare nella loro pienezza le divise e l’abbigliamento dei rievocatori intervenuti. Alle ore 21:00 ci sarà la presentazione della manifestazione in Piazza Risorgimento. Alle ore 21:30 avrà inizio lungo i vicoli medievali la rievocazione storica. Il centro storico sarà animato da figure brigantesche e militari che, anche se marginalmente, in epoca post-unitaria hanno agito nella Valle dei Santi. La manifestazione vedrà il susseguirsi di azioni, scontri, fucilazioni che vedranno coinvolti Garibaldini, Tiragliatori Borbonici, Cacciatori, Bersaglieri e Briganti delle Associazioni partecipanti. Le scene rievocative avranno come filo conduttore le musiche tradizionali del Sud Italia eseguite dall’organetto diatonico, dalla zampogna, dalla darabucca, dai tamburi a cornice e accompagneranno lo spettatore alla scoperta dei vicoli medievali dell’antico borgo santapollinarese. La serata terminerà con i ringraziamenti di rito. Nel corso della manifestazione sarà illustrato per brevi tratti il complesso e controverso fenomeno brigantesco post-unitario. Nel corso della serata saranno attivi degli stands eno-gastronomici che proporranno al pubblico presente piatti tipici della tradizione locale.

Programma Nel pomeriggio a partire dalle 18:00 sarà allestito un percorso didattico guidato attraverso l’accampamento ed i visitatori, in particolar modo i bambini ed i ragazzi, avranno l’opportunità di conoscere gli usi militari, le divise e le armi proprie del periodo post-unitario. Il tutto sarà allestito nel giardino dell’Oratorio Salesiano adiacente la Piazza dei Caduti (parte alta di Sant’Apollinare) Sarà possibile visitare: – l’accampamento Garibaldino; – l’accampamento Borbonico; – l’accampamento Brigantesco. Alle 20:30 ci sarà la sfilata dei reparti e delle bande brigantesche intervenute, il tragitto partirà da Piazza Albiano (parte alta di Sant’Apollinare) e terminerà a Piazza Risorgimento (parte bassa del Paese). Il percorso sarà Piazza Albiano – Via Guglielmo Marconi – Corso Giuseppe Garibaldi – Via Giuseppe Mazzini – Piazza Risorgimento. Alle 21:00 presentazione della manifestazione in Piazza Risorgimento. Alle 21:30 circa avrà inizio la rievocazione storica attraverso il borgo medievale. A fine serata ci saranno i ringraziamenti di rito e i saluti che si terranno in Piazza dei Caduti (zona alta di Sant’Apollinare). Saranno presenti i seguenti reparti: – XV Divisione Generale Turr – Brigata Eber (Garibaldini); – Guardia Reale – Battaglione Tiragliatori (Real Esercito Borbonico); – Bersaglieri (Esercito Piemontese); – 9^ Reggimento Cacciatori (Real Esercito Borbonico); – Guardia Nazionale; – Banda Briganti Appartenenti alle seguenti Associazioni: – Associazione “Colonna Garibaldi” di Forlì; – Associazione “Cannoni e Moschetti” di Medole (Mn); – Associazione “Imago Historiae” di Potenza; – Associazione Storico Culturale “Capo di Lupo” Storia Cultura Arte e Tradizione – Antica Terra di Lavoro di Cassino (Fr). La serata sarà allietata dalla musica etnica e popolare de’ “I Maltempo” – Musiche e Canti dal Sud Italia di Formia (Lt). Saranno attivi degli stands gastronomici che proporranno menù della tradizione dell’Alta Terra di Lavoro Suggestiva rievocazione storica ottocentesca per le vie del borgo medievale.. si rivivranno le atmosfere del periodo post-unitario attraverso scontri e scaramucce tra briganti e soldati borbonici da una parte e garibaldini e piemontesi dall’altra. Nel pomeriggio a partire dalle 18:00 circa sarà allestito un percorso didattico guidato attraverso l’accampamento ed i visitatori, in particolar modo i bambini ed i ragazzi, avranno l’opportunità di conoscere gli usi militari, le divise e le armi proprie del periodo post-unitario. Saranno presenti stands di produttori agricoli che proporranno la degustazione e la vendita dei loro prodotti.

19 luglio 2010 0

Fermato con l’eroina al casello autostradale

Di admin

La scorsa settimana, i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, nei pressi del casello aut.le A/14 di Francavilla Al Mare (CH), sottoponevano a controllo un’autovettura condotta da un soggetto residente nel vastese. Il controllo permetteva il rinvenimento e il sequestro di grammi 9,9 di eroina tipo brown sugar, destinata ad approvvigionare il mercato dell’alto vastese. Nel corso della perquisizione effettuata presso l’abitazione del soggetto controllato, veniva ritrovato materiale necessario per il confezionamento in dosi dell’eroina. Il responsabile T. J. è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Chieti per il delitto di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Sono in corso accertamenti tesi ad individuare la provenienza della sostanza stupefacente sequestrata. Il risultato di servizio, ha confermato l’elevato livello di attenzione della Guardia di Finanza nei confronti del contrasto alle violazioni in materia di spaccio e traffico di sostanze stupefacente.

19 luglio 2010 0

Nella notte due scosse di terremoto nell’aquilano

Di admin

La prima di magnitudo 2 è stata registrata dai sismografi della rete nazionali dell’Ingv alle ore 02.31 con epicentro nei comuni di Barete (AQ), Cagnano Aniterno (AQ), Pizzoli (AQ), Scoppito (AQ). L’altra invece alle ore 3.48 di magnitudo 2.1 ed epicentro sempre nei comuni di Barete (AQ), Cagnano Aniterno (AQ), Pizzoli (AQ), Scoppito (AQ). Non risultano danni a cose o persone.

19 luglio 2010 0

Giò Di Tonno a “Spose sotto le stelle”

Di redazione

Dallo stadio San Siro di Milano, dove è andato in scena interpretando Don Rodrigo nel musical di Michele Guardì “I promessi sposi”, alla scalinata della Madonna della Libera di Aquino. Sarà il cantante Giò Di Tonno il grande ospite musicale dell’edizione di quest’anno di “Spose Sotto le Stelle”. Stessa gradinata, stessa atmosfera magica, ma soprattutto stessa eleganza: quest’anno però saranno ancora di più gli abiti da sposa che scenderanno le scale della Chiesa per “Spose sotto le stelle”. La sfilata che ormai è diventata un appuntamento fisso dell’estate in provincia di Frosinone regala per questa edizione una offerta di modelli ancora più ricca: abiti firmati da grandi case di moda del nostro territorio. Mariel di Arce, Nozze di Frosinone, Rocco Rada Spose di Ceprano, Serra Spose di Ceccano, Unica di Aquino: atelier che proporranno le proprie creazioni e i propri modelli. Non solo idee per lei, ma anche abiti per lo sposo e per la cerimonia. La serata si svolgerà venerdì 23 luglio a partire dalle 21 e sarà trasmessa in diretta da Teleuniverso e in differita su Tu Donna. E per chi si trovasse fuori regione o all’estero sarà possibile seguire la sfilata anche in diretta streaming sul sito www.teleuniverso.it. Presenta la serata Roberto Gagliardi. La formula resta la stessa: abiti d’alta moda, ma anche suggerimenti per il giorno più importante. Attimi da incorniciare con le foto di Stefano Gerardi, Reporter. Le acconciature delle modelle saranno curate da Simona Hair Style, gli addobbi floreali ed i bouquet dalla Casa del Confetto di Roccasecca. Consigli anche per la location da scegliere per il giorno del matrimonio: il Ristorante Borgo Antico di Ceprano offre una cornice da favola. E neanche quest’anno sulle scalinate della Chiesa mancherà la musica, con un ospite d’eccezione: il cantante Giò Di Tonno, che, dopo la vittoria dell’edizione del 2008 del Festival di Sanremo grazie ad un duetto con Lola Ponce, è impegnato nel musical che il 18 giugno scorso ha debuttato allo stadio milanese. La manifestazione, giunta all’undicesima edizione, è organizzata da Teleuniverso e Banca Popolare del Cassinate, con la collaborazione dell’associazione V.D.N. Eventi; ha avuto il contributo dell’amministrazione Provinciale di Frosinone e del Consiglio Regionale del Lazio ed il patrocinio del Comune di Aquino. Molti gli sponsor che hanno aiutato l’organizzazione, a cominciare dal gruppo di concessionarie Eco Liri, ma anche Euro casa di Frosinone e Telestar di Aquino. E questa è solo l’anteprima. “Spose sotto le stelle” raddoppia anche quest’anno e sceglie una scenario particolare: a settembre, sabato 4 per l’esattezza, la moda arriva sulla scalinata del Palazzo della Provincia di Frosinone, in un connubio che non ha precedenti. Ma ora è il momento della tradizione, è il momento della Chiesa delle Madonna della Libera di Aquino. L’appuntamento è venerdì 23 luglio alle 21.