Giorno: 25 luglio 2010

25 luglio 2010 0

Violenza sessuale su bambine, denunciato un anziano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Atti osceni e tentativo di violenza sessuale su due bambine di 10 e 11 anni. Per questo un anziano di Vasto (Ch) è stato denunciato dalla polizia che ha indagato sull’uomo accertando che in alcuni casi avrebbe avvicinato le due minori, delle quali conosceva le famiglie, anche nelle immediate vicinanze dei genitori, senza che questi ultimi si accorgessero di nulla. Il pretesto era quello di dimostrare loro quanto fosse affezionato ma le bambine, con il sostegno di personale specializzato, hanno consentito di accertare che in queste occasioni l’uomo si toccava i genitali affermando di “amarle” e di non “poter vivere senza di loro”.

25 luglio 2010 0

Schianto tra moto, tre centauri feriti

Di redazione

Domenica sfortunata per tre cetauri che, questa mttina, hanno scelto come meta della passeggiata in moto il suggestivo valico di Forca D’Acero al confine tra la provincia di Frosinone e quella de L’Aquila. In diversi episodi si sono verificati nella stessa zona due incidenti stradali. In un caso il motociclista avrebbe fatto tutto da solo uscendo di strada e finendo nella vegetazione. In un altro caso due centauri si sarebbero scontrati e finendo successivamente per cadere rovinosamente sull’asfalto. I tre feriti sono stati trasportati in ospedale a Sora per ricevere le cure del caso. Er. Amedei

25 luglio 2010 0

“Agata e Ulisse” di Nichetti in anteprima al Fiuggi Family Festival

Di redazione

Al Fiuggi Family festival, è questa sera il turno della proiezione in anteprima nazionale del nuovo film per la tv di Maurizio Nichetti, “Agata e Ulisse”. In sala, tra il pubblico anche il regista. La nuova fiction targata Mediaset segna, a due anni di distanza da “Dr. Clown”, il ritorno di Nichetti dietro la macchina da presa. Prodotta da Italian International Film per Medusa Fiction “Agata e Ulisse” è una commedia family, interpretata da Elena Sofia Ricci nel ruolo di Agata, una strega molto particolare. Protagonista maschile, Antonio Catania, nel ruolo di Ulisse, docente universitario la cui missione è smascherare gli inganni di presunti maghi e finte fattucchiere. Grande debutto, oggi alle 15, anche per il primo film internazionale in concorso, “The magic tree” (Polonia 2009), fantasy del regista polacco Andrzej Maleszka, con Maja Tomawska, Filip Fabis e Adam Szczególa. Il lungometraggio racconta la storia di tre bambini, figli di musicisti squattrinati che si imbattono in una misteriosa sedia, costruita con il legno di un albero magico in grado di realizzare ogni desiderio. Grazie alla scoperta, i piccoli si imbatteranno in una serie di curiose avventure. Per i più piccoli, Cartoon Network, il canale televisivo per ragazzi della Turner Italia, presenta oggi il cartoon “Bolt. Un eroe a quattro zampe” (Usa 2008), del regista Chris Williams. A seguire la proiezione del cartone animato “Dragon Trainer” (Usa 2010) diretto da Chris Sanders e Dean De Blois. In programma anche la proiezione del docufilm “Matteo Ricci – Un gesuita nel regno del Drago”. Raccontato da Gjon Kolndrekaj, la pellicola fa rivivere sullo schermo, a quattrocento anni dalla sua morte, l’esperienza di vita del gesuita maceratese Matteo Ricci, pioniere, nell’antica Cina, dell’incontro tra popoli e fedi diverse. In attesa dell’anteprima di “Agata e Ulisse”, il sipario del Teatro delle Fonti si aprirà, alle 17, sulle note di Fryederyk Chopin, nel concerto eseguito dal pianista Marek Szlezer.

25 luglio 2010 0

Omicidio Tortella, caccia aperta all’assassino di Emilia

Di redazione

A quattro giorni dall’efferato delitto di Guastameroli, il giallo dell’estate frentana ancora non ha trovato una soluzione, e l’inesorabile trascorrere del tempo rischia di far diventare pesante la coltre di mistero che avvolge l’omicidio di Emilia Tortelli. Chi ha sferrato le dieci coltellate sul corpo già martroriato dalla malattia della 74enne? Chi ha pestato con sonori “cazzotti” il marito 80enne rompendogli il setto nasale? Quali erano le reali intenzioni dell’omicida? Cosa cercava nella casa e perché sapeva che nell’abitazione degli anziani coniugi c’era qualcosa di suo interesse? Chi lo aveva informato? Tutte domande su cui gli investigatori dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Rosaria Vecchi della procura di Lanciano, stanno lavorando alacremente per trovare indizi, elementi, spunti investigativi che possano spazzare via il rischio che l’omicidio di Emilia resti un delitto impunito. Ma ci si chiede: possibile che nessuno abbia visto o sentito nulla? Possibile che la circostanza in cui una donna viene uccisa a coltellate e il marito preso a pugni possa essere passata inosservata, anche se nel cuore della notte, pur accadendo in pieno centro? Domande da cronista, ma non è escluso che gli investigatori possano aver raccolto “racconti” interessanti da quella “parte” di Guastameroli che non accetta l’onta di vedere passare impunito l’omicidio di una propria concittadina. Intanto ieri Luigi Del Bello, ricoverato ancora in ospedale, è stato nuovamente ascoltato dagli inquirenti. L’80enne sembra ritrovare piano piano lucidità e qualche flebile ricordo di ciò che è accaduto nella notte tra martedì e mercoledì. Innanzitutto un uomo, e non due come aveva detto in precedenza. Staniero, di corporatura forte e che sapeva cosa e dove cecare. Nei momenti concitati, però, l’anziano non ha realizzato che quell’uomo gli ha accoltellato ed ucciso la moglie. Ancora oggi non sa di essere rimasto vedovo. Un trauma che i medici, almeno per il momento, vorrebbero evitargli. Le piste investigative, dunque, restano tante anche se almeno una sarebbe quella preferenzialmente percorsa e battuta dagli investigatori sulla quale però, nessuno si sbottona. Un quadro che potrebbe essere già disegnato e che a giorni potrebbe dare i frutti sperati.