Giorno: 27 luglio 2010

27 luglio 2010 0

Minirugby, via al memorial “Gianni Astrei” di Fiuggi (Fr)

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il Minirugby sbarca a Fiuggi. L’alternativa attività sportiva/ludica per antonomasia, che a tutt’oggi annovera in tutta Italia circa70.000 bambini e bambine dai 6 ai 12 anni, esordisce nella rinnovata struttura sportiva della cittadina termale Sport Village di Capo i Prati, il 28 luglio alle ore 16.30, in occasione del primo Memorial ‘Gianni Astrei’. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Comune di Fiuggi, la società ‘Volsci Rugby’ di Sora, e la rinnovata struttura sportiva fiuggina, si propone come un’ulteriore occasione di divulgazione di questa antica disciplina dalle indubbie valenze propedeutiche per la formazione dei piccoli. L’evento è intitolato alla memoria di un grande amico dei bambini, il grande pediatra Gianni Astrei, particolarmente attivo e conosciuto in tutto il Frusinate. Non è un caso quindi che anche il Mini Rugby – uno sport di squadra che come pochi sa divertire e nel contempo proporre ai piccoli la condivisione tra loro dei valori universali come il rispetto dell’altro, la lealtà, il coraggio, la tolleranza, l’aiuto ai più deboli e, non ultima, la consapevolezza che l’importante non è vincere, ma partecipare dando il massimo di sé – abbia voluto rendere omaggio alla memoria di un uomo che proprio ai bambini ha dedicato tutta la sua vita, non solo professionale. Così come non è un caso che l’esordio del Memorial di Mini Rugby ‘Gianni Astrei’, si colloca tra le attività collaterali di intrattenimento per i più piccoli delle famiglie presenti al Fiuggi Family Festival, in programma dal 24 al 31 luglio nelle storiche fonti termali fiuggine Bonifacio VIII e Anticolana, una manifestazione cinematografica ad esclusivo target family, ideata e fortissimamente voluta proprio da Astrei e oggi presieduta dalla moglie Antonella e il figlio Angelo, alla quale accorrono ogni anno, per una settimana di vacanza ricca di sorprese e anteprime cinematografiche, nuclei familiari provenienti da tutta Italia.La ‘Volsci Rugby’ di Sora è il proseguimento della Valcomino Rugby, la prima e storica società della provincia di Frosinone a dedicarsi al gioco del Rugby. In partnership con il Centro Sportivo ‘Sportfly’, ha avviato con successo la ‘Scuola Rugby’ riservata alle categorie under 8, 10, 12, 14. Dal 2010 ha iniziato quindi a coinvolgere le scuole primarie del territorio, in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby e il suo Progetto Scuola, con l’obiettivo di far conoscere il gioco ai ragazzi dai 7 anni in su. Tra le altre iniziative della società ciociara, anche il progetto ‘Bullismo…battiamolo sul campo’, patrocinato dalla Regione Lazio e dal Comune di Sora, e dedicato agli alunni delle scuole elementari e medie del territorio. Inoltre, anche quest’anno, in collaborazione con la Divisione di Ematologia dell’Ospedale di Frosinone, la Società ha organizzato la ‘Giornata della Donazione del Sangue’. “Il Rugby è un condensato di simboli mitici: coraggio, lealtà, forza, disciplina – ricorda il presidente della Volsci Rugby, Paolo Faticanti – Anche per questo parlare di Rugby è sempre affascinante, anche per chi si avvicina per la prima volta a questo sport”. Il Memorial ‘Gianni Astrei’ è ideato e organizzato dal giornalista Paolo Piersanti – papà di un minirugbista e autore di ‘Mini Rugby, chi, cosa, dove, quando, perché (edito da Società Stampa Sportiva e distribuito da Feltrinelli), primo e unico testo/guida del minirugby in Italia.

27 luglio 2010 0

Il comandante regionale della Finanza in visita al comando provinciale di Chieti

Di redazione

Nella mattinata odierna, il Gen. di Brigata Nunzio Antonio Ferla, Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza de L’Aquila, ha reso visita alle massime Autorità civili e militari del capoluogo teatino ed al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti. L’Alto Ufficiale, unitamente al Col. t. ST Paolo D’Amata, Comandante Provinciale di Chieti, secondo un programma ben articolato, ha reso i propri saluti al Presidente del Tribunale di Chieti – Dott. Geremia SPINIELLO, – al Prefetto – Dott. Vincenzo GRECO -, al Procuratore della Repubblica – Dott. Pietro MENNINI -, al Questore – Dott. Alfonso TERRIBILE -, al Presidente della Provincia – Dott. Enrico DI GIUSEPPANTONIO – ed al Comandante Regionale dei Carabinieri – Gen. B. Luigi Longobardi -. Il Gen. B. Nunzio Antonio FERLA ha assunto il Comando Regionale Abruzzo in data 15 luglio scorso, in sostituzione del Gen. B. Angelo Antonio QUARATO trasferito al Centro Reclutamento della Capitale, è nato a Teolo (PADOVA) 51 anni fa, Laureato in Giurisprudenza, in Scienza della sicurezza economico finanziaria ed in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni. Tra i vari Comandi che ha retto si ricorda il Comando Provinciale di Palermo e il VI Reparto Affari Giuridici del Comando Generale. L’Ufficiale, visitando il Comando Provinciale di Chieti, ha ricevuto gli onori di rito dal Col. t. ST Paolo D’Amata, si è intrattenuto nei locali della Caserma con gli Ufficiali, i Comandanti dei Reparti ed i Capi Sezione. Nel rivolgergli il saluto di benvenuto, anche a nome di tutti, il Col. t. ST Paolo D’Amata ha illustrato al Generale l’importante attività svolta dalle Fiamme Gialle teatine nel garantire la propria missione di Polizia economica e finanziaria nei vari settori di intervento affidati alla vigilanza del Corpo, evidenziando soprattutto il contributo offerto alla lotta all’evasione fiscale, al lavoro irregolare e al contrasto ai traffici illeciti perpetrati sul territorio. Relativamente al primo semestre le fiamme gialle teatine hanno conseguito già un discreto risultato: nella lotta all’evasione: con un recupero a tassazione di oltre 49 milioni di euro di II.DD. e di oltre 13 milioni di euro di IVA Dovuta; lotta al sommerso d’azienda: constatata maggiore base imponibile per le II.DD. di oltre 36 milioni di euro e di evasine all’I.V.A. dovuta per oltre 5 milioni di euro; Fiscalità internazionale: accertata base imponibile sottratta alle II.DD. per circa 4 milioni di euro e 2 di Iva Dovuta; lotta al sommerso da lavoro: individuati 55 lavoratori in nero, 19 lavoratori irregolari e 27 non risultanti dalla documentazione obbligatoria; pirateria audiovisiva, contraffazione marchi: sequestrati 484 CD eDVD e 1.194 articoli palesementi contraffatti; area sicurezza: in materia di traffico di sostanze stupefacenti sono stati sequestrati oltre 1,8 Kg. di Hashish e Marijuana, Gr. 50 di cocaina, Gr. 11 di eroina; in materia di tutela ambientale sono state sequestrate nr. 7 aeree demaniali pari a circa Mq. 3.810.

27 luglio 2010 0

Narcotizzati e derubati mentre erano in vacanza al mare, brutta avventura per la famiglia di un bancario

Di redazione2

Impiegato narcotizzato e rapinato mentre dormiva con la sua famiglia nell’appartamento al mare sull’adriatico.

Ad agire una quindicina di giorni fa sono stati sicuramente dei professionisti attratti probabilmente dalle due auto di lusso in sosta nel giardino sottostante la palazzina.

L’impiegato, un 40 enne originario di Arpino ma residente a Sora si era trasferito con la moglie ed i suoi tre figli al mare nell’appartamento di proprietà.

E’ stato durante una notte che ignoti si sono introdotti nell’abitazione al primo piano di una palazzina, hanno dapprima narcotizzato tutti e poi si sono mossi nelle stanze alla ricerca di preziosi e delle chiavi dell’auto.

In un borsello hanno trovato e rubato anche 500 euro in contanti, poi hanno preso le chiavi della bmw e della mercedes portandole via indisturbati.

L’impiegato al risveglio ha sentito un dolore alla testa e si è accorto subito di quanto era accaduto perché la finestra della camera era aperta e sul balcone sparse qua e la c’erano le carte di credito.

Dopo aver constatato che la sua famiglia benché indolenzita stava bene l’impiegato si è rivolto alle forze dell’ordine del posto per sporgere regolare denuncia.

Tamara Graziani

27 luglio 2010 0

Comunali 2011 / Inizia la campagna elettorale. D’Aguanno: “La politica abbandoni i personalismi”

Di redazione

“I mesi che ci separano dal voto comunale del 2011 vanno impiegati per coalizzare le forze migliori, le intelligenze più brillanti, le volontà limpide della città attorno ad un progetto che disegni la Cassino che riprenda a correre, a creare lavoro e ad essere centro di sviluppo”: è un invito esplicito quello rivolto dal consigliere regionale Annalisa D’Aguanno. “Non si tratta di essere ottimisti o pessimisti – aggiunge -, non ha importanza insistere su analisi e prospettive che abbiano incerta concretezza accompagnate dai sorrisi che conosciamo: questa per Cassino deve diventare la stagione delle maniche rimboccate. E’ il momento di guardare alle cose da fare, cosa capaci di creare una crescita strutturale e stabile. Non bisogna rassegnarsi ed utilizzare la scarsità dei fondi che giungono dal governo come alibi dell’immobilismo sui programmi e della pratica del piccolo cabotaggio a servizio di piccoli interessi”. D’Aguanno non disdegna il terreno delle idee e dei progetti: “Lo spostamento della stazione ferroviaria per ricongiungere la città alle Terme Varroniane e al polo scolastico della Folcara, il coalizzare una rete di soggetti capaci di sostenere lo studio di fattibilità dell’Ateneo per localizzare sul territorio la fermata in linea Tav, la realizzazione a Cassino di una cittadella della scienza e dell’innovazione per implementare l’eccellenza della Facoltà di Ingegneria ed a sostegno del tessuto imprenditoriale della meccanica non rappresentano capitoli di un libro dei sogni. Sono idee a servizio di un programma concreto di rilancio per la città ed il territorio”. Non è utopia nel periodo dei tagli ai trasferimenti statali e di federalismo municipale? L’esponente del Pdl nega: “Bisogna essere innovativi anche nella ricerca delle risorse. Conosco amministratori di centrodestra che hanno già risolto il problema guardando, ad esempio, ai fondi sovrani che potrebbero essere interessati a determinati investimenti. Ma, prima di tutto – conclude – la politica deve riuscire a superare un punto di vista personalistico, localistico, fazioso se non addirittura settario, penalizzante per l’intera comunità”.

27 luglio 2010 0

Rubano i risparmi ad una connazionale, denunciate due rumene

Di redazione

Fanno visita ad una connazionale e le rubano tutti i risparmi. Si tratta di due cittadine rumene, una 53enne ed una 25enne, che i carabinieri di Venafro ritengono responsabili del furto di circa 5000 euro che una connazionale teneva da parte quale risparmi dell’attività di lavoro svolta negli ultimi mesi. Le due donne, che avevano fatto una visita di cortesia all’amica, approfittando di un momento di assenza di quest’ultima dall’abitazione, hanno prelevato nella casa il gruzzolo di risparmi messi da parte, allontanandosi subito dopo.

27 luglio 2010 0

Enel a supporto dei terremotati, apre uno sportello per indirizzare alle tariffe agevolate

Di redazione

Grazie ad un accordo tra la Struttura per la Gestione dell’Emergenza (SGE) ed Enel, è attivo da oggi presso lo Sportello per il Cittadino (URP) nella Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza a Coppito, una postazione della società energetica che fornirà assistenza per la compilazione delle istanze per l’applicazione delle tariffe agevolate in favore delle popolazioni colpite dal sisma. In via sperimentale, i consulenti Enel assisteranno il cittadino per tutte le problematiche riguardanti le forniture di energia elettrica e gas, ogni martedì e giovedì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30. Ricordiamo che le attività di fatturazioni, sospese a seguito del sisma, così come stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, riprenderà nei prossimi mesi e verranno applicate le agevolazioni tariffarie per i soggetti titolari di utenze elettriche e gas attive alla data del 5 aprile.

27 luglio 2010 0

“Veglia sotto Montecitorio”, il sindacato di polizia Coisp annuncia un caldo autunno di protesta

Di redazione

“Se qualcuno ci chiederà il perché di una veglia sotto il Palazzo di Montecitorio sapremo cosa rispondere. Perché questo Governo ha ucciso la “sicurezza”, che con una pugnalata ha trafitto la funzionalità di tutte le Forze di Polizia, e noi stiamo vegliando su di essa”. E’ questa l’ultima provocazione di lotta e di protesta che lancia Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – che domani mattina e il giorno successivo porterà il COISP sotto il Palazzo della Camera dei Deputati dove continua la discussione della manovra finanziaria. “Queste decisioni – dice Franco Maccari – non solo non soddisfano nessuno degli Operatori della Polizia di Stato e dell’intero Comparto Sicurezza, ma sono quanto di peggio il Governo potesse partorire nei confronti di un Comparto che ad oggi è l’unico a garantire la tenuta democratica dello Stato”. “Un Governo che vive di apparenza, parole, che getta fumo negli occhi e che non riesce a stabilire quali siano le vere priorità per un intero Paese. Un Governo che necessariamente deve essere smascherato – continua il Segretario Generale del Coisp – ed al quale non smetteremo di far sentire il nostro fiato sul collo. Quindi, chi pensa che le nostre proteste terminino qui, si sbaglia. E di grosso!! La pausa estiva servirà solo per rigenerarci, per segnare un nuovo punto di partenza e per organizzare nuove forme di lotta da mettere in atto in autunno. Annunciamo già da ora un autunno caldo e di piazza del Sindacato di Polizia per continuare a sbugiardare il Governo Berlusconi con un vero e proprio braccio di ferro per far capire concretamente ai cittadini che CI HANNO PUGNALATO ALLE SPALLE!”. “Se qualcuno ha pensato con la sicurezza e la legalità di poter fare il gioco delle tre carte – conclude Franco Maccari – si sbaglia: noi i bari siamo abituati a scoprirli ed a smascherare il loro gioco falso. E lo faremo anche questa volta”.

27 luglio 2010 1

Decima edizione della rassegna di pittura “Premio Giacomo Lisia”

Di redazione

Il Comune di Paliano promuove la decima Rassegna di Pittura ‘Premio Giacomo Lisia’, intitolata al compianto pittore nato e vissuto a Paliano. Il tema della rassegna, giunta alla decima edizione ed aperta a tutti gli artisti, italiani e stranieri, è ‘Paliano, sensazioni ed immagini’. “E’ un modo per rendere omaggio all’artista, cantore ed interprete della quotidianità e dei valori fondamentali della vita – sottolinea la famiglia Lisia – che ha tanto amato la sua terra d’origine da viverla profondamente e farla conoscere a tutti attraverso le sue opere”. La consegna delle opere in concorso, in formato minimo 50X70, decorosamente incorniciate e munite di attaccaglia, si effettuerà presso la sede dell’esposizione, in Corso Vittorio Emanuele n. 27, nei giorni: venerdì 6 agosto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00, sabato 7 agosto (stesso orario), domenica 8 agosto (stesso orario). L’esposizione delle opere inizierà lunedì 9 agosto e terminerà il 16, giorno della premiazione prevista alle ore 17.30. Il primo premio consiste in 500 euro e in un trofeo offerto dalla famiglia Lisia, il secondo premio in 400 euro, il terzo in 350 euro; dal quarto al quinto premio sono in palio 250 euro, dal sesto al decimo 200 euro.

27 luglio 2010 0

Fiat, Abbruzzese: “Sì al triangolo industriale del sud per consolidare gli indotti”

Di redazione

“L’idea dei vertici Fiat di mettere a punto un ‘Triangolo industriale del sud’ fra Cassino, Melfi e Pomigliano potrebbe rappresentare il trampolino di lancio per la nascita di reti d’impresa collegate al settore auto: fare sistema infatti può essere un elemento risolutivo per uscire dalla crisi. Questo ci fa ben sperare nel futuro del polo industriale della Città Martire ed in particolare del suo indotto”. A parlare è Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio Regionale del Lazio. “Entro il 2014, secondo i piani della Fiat, fra Cassino, Pomigliano e Melfi si fabbricheranno circa 1 milione e centomila automobili (solo Cassino passerà da 100mila a 400mila vetture l’anno). Il triangolo – ha continuato – diventerà un vero e proprio ‘distretto industriale’ sempre più bisognoso di componentistica e quindi di nuova occupazione. Questo eviterà la desertificazione industriale non solo per il cassinate, ma per tutta la provincia di Frosinone, anche grazie alla nascita di nuove società collegate alla filiera della meccanica. Ma affinché le cose vadano secondo i piani, sarà necessario che tutti si impegnino al massimo: imprenditori, istituzioni regionali e provinciali, università e organizzazioni sindacali. Bisognerà creare un sistema di aggregazioni d’imprese caratterizzato da progettazioni e ricerca altamente innovativi, utili all’indotto produttivo del settore automobilistico laziale. La legge 99 – ha sottolineato Abbruzzese – sarà un ottimo “veicolo” per facilitare l’aggregazione di imprese in una consolidata rete di filiera, utile e necessaria per garantire l’eccellenza rispetto alle scelte produttive, tecnologiche ed economiche dell’industria automobilistica di tutto il sud d’Italia”.

“Sono d’accordo, inoltre, con la Governatrice Renata Polverini – ha detto il presidente dell’Assemblea regionale – quando afferma che lo stabilimento di Piedimonte San Germano non ha nulla da temere. Nella zona industriale sono stati fatti importanti investimenti come, ad esempio, il finanziamento concesso per la realizzazione del polo logistico integrato. L’opera – ha affermato Abbruzzese – è stata programmata dal Cosilam (Consorzio industriale del Lazio meridionale) già prima della crisi che ha travolto il nostro territorio, proprio al fine di evitare le crisi cicliche che hanno riguardato la Fiat, industria trainante della nostra economia. In questo momento la realizzazione del polo logistico assume una particolare rilevanza, rappresenta una risposta concreta alle criticità emerse nel settore automobilistico nazionale e provinciale”.