Giorno: 28 luglio 2010

28 luglio 2010 0

Scippa la catenina ad una donna cieca e scappa

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ha scippato la catenina d’oro ad una non vedente e ha strattonato un’altra donna. Autore dello scippo avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi è un ragazzo che, in via Parini, ha “puntato” una donna cieca e le ha strappato dal collo l’oggetto d’oro. In quel momento la non vedente stava parlando con una amica ed è stata proprio quest’ultima a sorreggerla per evitare che, durante lo scippo, cadesse. Nella fase concitata, però, il giovane malfattore ha perso la catenina caduta sul marciapiedi. La donna, lesta, ha pensato di metterci un piede sopra per evitare che il giovane la riprendesse. A quel punto lo scippatore, si è accanito contro di lei spintonandola e scaraventandola in terra; recuperato il bottino, è scappato facendo perdere le tracce. La donna ferita è stata accompagnata in ospedale per curare alcune escoriazioni mentre la non vedente è rimasta a lungo sotto shock. Ermanno Amedei

28 luglio 2010 0

Orsi a caccia di galline e tacchini, sbranati 25 pennuti

Di redazione

Orsi ghiotti di galline o, quantomeno, lo è quello che ha rotto la recinzione di un pollaio e ha sbranato ben 25 pennuti. Il fattaccio è avvenuto a Sulmona in località Roccacinquemiglia dove la rete metallica non è servita a salvare le piume. Pare si tratti dello stesso plantigrado che qualch giorno fa ha fatto strage di tacchini in un pollaio poco distante. Del caso se ne stanno occupando gli uomini della Forestale ma il danno dovrà essere risarcito dall’amministrazione provinciale de L’Aquila dato che l’episodio è avvenuto al di fuori del Parco Nazionale.

28 luglio 2010 0

Caso Fiat, Tedeschi (IdV): “Inquietanti parole Marchionne su contratto Fiat”

Di redazione

“Le parole dell’Ad Fiat, Sergio Marchionne rivolte ai suoi interlocutori nel corso del tavolo sulle prospettive del Gruppo svoltosi a Torino, aprono uno scenario inquietante che comprende anche l’insediamento produttivo presente sul nostro territorio.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Annamaria Tedeschi. “L’idea di abbandonare il contratto dei metalmeccanici potrebbe rivoluzionare l’assetto contrattuale consolidato e annullare un secolo di storia sindacale del nostro Paese. Imporre un contratto senza il confronto con le parti, comporterebbe l’annullamento di tutte le tutele dei lavoratori, comprese le analisi di rischio specifiche per settore delle coperture assicurative Inail. Ipotesi inquietante anche in uno stabilimento, come quello di Piedimonte San Germano, nel quale esiste già un tentativo strisciante di revisione delle posizioni contrattuali dei lavoratori. Non ultimo – conclude Tedeschi – si creerebbe un grave precedente, con altre grandi aziende di altri settori che potrebbero seguire la strada del contratto differenziato.”

28 luglio 2010 0

E’ iniziata la stagione della “marijuana”

Di redazione

E’ iniziata la stagione della marijuana. In questo periodo la natura dà il meglio in termini di frutti, ortaggi e anche droghe. A Ferentino, i carabinieri, a conclusione di predisposti servizi di osservazione, hanno arrestato I.D., 35enne di Alatri, già censito, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati 70 grammi di marijuana e nel suo giardino 12 rigogliose piante dello stesso genere. La droga, una volta immessa sul mercato, avrebbero fruttato circa 2.500 euro. L’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza di quella Caserma in attesa del rito direttissimo.

28 luglio 2010 0

TV locali, i problemi del settore in una riunione tra Abbruzzese e gli imprenditori

Di redazione

Ieri il presidente del Consiglio del Lazio, Mario Abbruzzese, ha incontrato gli imprenditori televisivi della regione. L’incontro è stato organizzato dal presidente del Corecom, Francesco Soro. Nel corso della discussione i rappresentati delle emittenti televisive regionali hanno evidenziato le difficoltà che sta attraversando in questo momento il settore. Difficoltà dovute da un lato ai problemi legati al passaggio al digitale terrestre e, dall’altro, alla crisi economica che ha investito nostro Paese. “Conosco bene – ha affermato il presidente Abbruzzese – i problemi che si sono determinati nel Lazio dopo il passaggio dall’analogico al digitale e le difficoltà che gli imprenditori del settore radio-televisivo hanno dovuto superare per mettere a punto il nuovo sistema di trasmissione. So anche quanto sia stato difficile per i cittadini, soprattutto per i più anziani, adattarsi a questa nuova tecnologia, in tempi forse troppo rapidi”. “L’incontro avuto in Consiglio regionale con gli ‘addetti ai lavori’ – ha continuato – è stata l’occasione per confrontarci su alcune problematiche e per iniziare un percorso che preveda la risoluzione di alcune urgenze. Mi riferisco soprattutto al ruolo che possono rivestire le istituzioni in questo frangente: la crisi infatti sta investendo anche questo settore – che sarebbe in procinto di perdere il 30-40% dei posti di lavoro a causa del crollo del fatturato pubblicitario – e non possiamo far finta di non sapere che all’orizzonte si paventa la chiusura di molte emittenti regionali”. “Un primo ed importante obiettivo sul quale lavorare – ha annunciato il presidente dell’Assemblea regionale – potrebbe riguardare una quota degli investimenti che le Istituzioni potrebbero riservare alle emittenti locali per la pubblicità istituzionale, e su questo mi confronterò con la Governatrice del Lazio Renata Polverini. Potremmo, per esempio, arrivare alla stesura di un protocollo d’intesa con il Corecom che possa rappresentare al meglio cittadini, istituzioni ed imprese rispetto al ruolo che ricopre oggi il mondo dell’informazione. Ma nel frattempo va risolta un’altra questione urgente, che riguarda sia i cittadini che gli imprenditori televisivi: mettere uno stop al ‘caos del telecomando’. Mi attiverò subito per far sì che nelle sedi preposte venga accelerato l’iter procedurale per la regolamentazione dell’‘LCN’, il sistema che stabilisce in modo uniforme la posizione di ogni singola emittente sul telecomando”. Francesco Soro ha ringraziato il Presidente Abruzzese per l’attenzione e la sensibilità prestate alle emittenti locali, esprimendo la volontà di continuare ad impegnarsi per il futuro di questo settore che rappresenta una comparto essenziale per l’economia della nostra Regione. “Lavoreremo tutti insieme – ha concluso Soro – per individuare forme di sostegno concrete per le televisioni locali. Sono in gioco migliaia di posti di lavoro e il diritto dei cittadini di tutti i territori della Regione ad essere informati sulla realtà locale. Contemporaneamente lavoreremo insieme alle emittenti locali per far sì che la loro offerta di programmazione faccia un salto di qualità. Solo così, infatti, potranno continuare a competere in un mercato televisivo sempre più complesso”.

28 luglio 2010 0

Scritta BR al San Camillo, Abruzzese: “Gesto ignobile”

Di redazione

“Quello che è accaduto all’ospedale San Camillo è un gesto di una gravità inaudita. Un attacco frontale al mondo sindacale, formato da tantissime persone che ogni giorno lavorano al fianco dei lavoratori per difendere e tutelare i loro diritti. L’incendio della stanza dei rappresentanti sindacali e le stelle a cinque punte disegnate sui muri, sono atti ignobili che vanno condannati. Esprimo alle due sigle, Cisl e Cgil, toccate da questa azione criminale, tutta la mia solidarietà nella speranza che chi di dovere individui quanto prima i responsabili dell’atto intimidatorio”. Lo ha dichiarato con una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese.

28 luglio 2010 0

Emergenza incendi in Portogallo, decollati due canadair italiani

Di redazione

Il Governo italiano, raccogliendo la richiesta di soccorso avanzata dal Portogallo, ha disposto l’invio di due velivoli Canadair CL 415 della Protezione Civile Nazionale in supporto all’azione di spegnimento degli incendi boschivi che da giorni stanno interessando diverse zone del Paese. I due Canadair sono decollati nelle prime ore della mattina di oggi dagli aeroporti di Ciampino e di Genova alla volta di Over, base operativa per la lotta agli incendi boschivi situata nella parte settentrionale del Portogallo; una volta arrivati, i Canadair saranno coordinati delle autorità locali. Al fine di garantire la massima efficacia del supporto italiano alla difficile situazione che sta vivendo il Portogallo, i Canadair – che hanno una capacità di 6.000 litri di acqua e liquido estinguente e sono in grado di rifornirsi in soli 12 secondi – sono decollati con due equipaggi capaci di garantire l’operatività dei velivoli per l’intero arco della giornata. A bordo anche un team di tecnici necessario ad assicurare l’efficienza dei Canadair per tutta la durata della missione in Portogallo.

28 luglio 2010 0

Truffa aggravata ai danni dell’Inps, denunciate otto persone

Di redazione

Nel corso di attività la guardia di Finanza di Sora direttamente coordinata dal comandante provinciale Giancostabile Salato ha denunciato, alla locale Procura della Repubblica di Cassino, otto lavoratori, per il reato di truffa aggravata ai danni dell’I.N.P.S., in quanto, al termine di accurate indagini, è stato accertato che, gli stessi, pur fruendo dell’indennità di disoccupazione o mobilità, di fatto, stavano prestando, da oltre un mese, la loro opera, in nero, a favore di un’azienda, sorana, operante nel settore tessile. Nel corso dei controlli, sono stati inoltre sequestrati, ad un cittadino italiano di origine campane, capi di abbigliamento, abilmente contraffatti, costituiti da pantaloni, camicie, maglie e scarpe delle migliori marche quali “Fay, Burberry, Armani, D & G. , Harmont & Blair ed Hogan”, che lo stesso campano stava tentando di vendere a vari avventori, per lo più turisti stranieri, che, probabilmente, erano ignari della falsità dei prodotti. La merce contraffatta è stata sequestrata ed il napoletano è stato denunciato, a piede libero, per commercio di prodotti con segni falsi. Infine, una pattuglia di finanzieri, nel corso di un controllo di un’autovettura, alla cui guida vi era un ragazzo di origini abruzzese, i militari, rinvenivano, occultata sulla persona, diverse dosi di marijuana, di crak ed eroina. Le sostanze stupefacenti venivano sequestrate ed il ragazzo denunciato per violazione alla normativa in materia di sostanze stupefacenti. L’attività svolta pone in evidenza come, anche in questo periodo estivo, sia alta l’attenzione che quotidianamente la Guardia di Finanza pone in essere per contrastare qualsiasi tipo di attività illecita, sia sotto l’aspetto penale che amministrativo, al fine di tutelare e garantire, il più possibile, il cittadino onesto ed il rispetto delle leggi.

28 luglio 2010 0

Omicidio Tortella, Luigi dimesso dall’ospedale torna a Guastameroli

Di redazione

Luigi Del Bello sta bene e, ieri, è stato dimesso dall’ospedale Renzetti di Lanciano dove era stato ricoverato la scorsa settimana dopo essere stato aggredito, nel corso della notte, da un uomo a scopo di rapina. In quella circostanza, l’80enne avrebbe ricevuto alcuni pugni in faccia che gli hanno rotto il naso e provocato altri traumi. Peggior destino è toccato lla moglie, Erminia Tortelli che nonostante disabile e inerme, è stata colpita per dieci volte con un coltello da cucina. Il tutto per alcune centinaia di euro e una catenina d’oro della donna. Da oggi, Luigi dovrà affrontare una nuova condizione di vita diversa. Per una settimana gli è stato nascosta una verità terribile, quella della morte della moglie. Difficilmente Luigi tornerà a vivere nella casa in cui qualcuno gli ha portato via la moglie con una violenza inaudita. Intanto gli investigatori continuano l’indagine anche se le piste battute sono le stesse. Si continua ad ascoltare amici e parenti a caccia di ulteriori elementi per evitare che la morte di Emilia resti avvolta nel mistero.