Camorra, il prefetto di Frosinone indagato per turbativa d’asta

12 luglio 2010 0 Di redazione

Ben 17 arresti e sequesti di beni dei Casalesi è il bilancio di una operazione anticamorra che le forze dell’ordine, coordinarte dalla Dda, hanno effettuato questa mattina a Frosinone e che ha visto indagato anche il prefetto di Frosinone Paolino Maddaloni. L’aspetto che riguarda l’ufficiale di governo della provincia Ciociara è legato ad una ipotizzata turbativa d’asta avvenuta nel 2008 quando volgeva funzioni di sub commissario prefettizio al Comune di Caserta. Dirigenti comunali, consiglieri regionali e lo stesso Maddaloni avrebbero fatto in modo da veicolare l’aggiudicazione di una gara per la fornitura di centraline per il monitoraggio della qualità dell’area ad una ditta amica. Un commessa da circa 530 mila euro.
Maddaloni dicendosi sereno e fiducioso, ha assicurato di non aver partecipato alla commissione di gara e di non aver adottato alcuni atto o provvedimento relativo alla gara e di non riuscire a comprendere il suo coinvolgimento nella vicenda”.