Caso Fiat, Tedeschi (IdV): “Inquietanti parole Marchionne su contratto Fiat”

28 luglio 2010 0 Di redazione

“Le parole dell’Ad Fiat, Sergio Marchionne rivolte ai suoi interlocutori nel corso del tavolo sulle prospettive del Gruppo svoltosi a Torino, aprono uno scenario inquietante che comprende anche l’insediamento produttivo presente sul nostro territorio.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Annamaria Tedeschi.
“L’idea di abbandonare il contratto dei metalmeccanici potrebbe rivoluzionare l’assetto contrattuale consolidato e annullare un secolo di storia sindacale del nostro Paese. Imporre un contratto senza il confronto con le parti, comporterebbe l’annullamento di tutte le tutele dei lavoratori, comprese le analisi di rischio specifiche per settore delle coperture assicurative Inail. Ipotesi inquietante anche in uno stabilimento, come quello di Piedimonte San Germano, nel quale esiste già un tentativo strisciante di revisione delle posizioni contrattuali dei lavoratori. Non ultimo – conclude Tedeschi – si creerebbe un grave precedente, con altre grandi aziende di altri settori che potrebbero seguire la strada del contratto differenziato.”