Università – Dal comune la protesta si sposta in piazza Labriola

16 luglio 2010 0 Di admin

Prosegue a 360 gradi la protesta di docenti e studenti dell’Università degli Studi di Cassino. Questa sera alle 18 e 30 insieme in piazza Labriola sono stati installati striscioni, banchi e lavagne. Tagli all’università = tagli alla società. Queste le parole messe nero su bianco su uno degli striscioni appesi a pochi passi dal tribunale. E ancora: “la cultura combatte la dittatura, l’ignoranza la sostiene..l ecco perché continuano a soffocare l’università pubblica”. E in pubblico, in piazza, i docenti hanno verbalizzato gli esami ad alcuni studenti, mentre alle loro spalle si sono tenute lezioni e i ricercatori hanno espresso il loro parere e disagio sui tagli previsti dal disegno di legge del ministro Maristella Gelmini. La manifestazione in piazza Labriola è avvenuta nella quasi totale indifferenza dei passanti.
[nggallery id=152]