Il comandante regionale della Finanza in visita al comando provinciale di Chieti

27 luglio 2010 0 Di redazione

Nella mattinata odierna, il Gen. di Brigata Nunzio Antonio Ferla, Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza de L’Aquila, ha reso visita alle massime Autorità civili e militari del capoluogo teatino ed al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti.
L’Alto Ufficiale, unitamente al Col. t. ST Paolo D’Amata, Comandante Provinciale di Chieti, secondo un programma ben articolato, ha reso i propri saluti al Presidente del Tribunale di Chieti – Dott. Geremia SPINIELLO, – al Prefetto – Dott. Vincenzo GRECO -, al Procuratore della Repubblica – Dott. Pietro MENNINI -, al Questore – Dott. Alfonso TERRIBILE -, al Presidente della Provincia – Dott. Enrico DI GIUSEPPANTONIO – ed al Comandante Regionale dei Carabinieri – Gen. B. Luigi Longobardi -.
Il Gen. B. Nunzio Antonio FERLA ha assunto il Comando Regionale Abruzzo in data 15 luglio scorso, in sostituzione del Gen. B. Angelo Antonio QUARATO trasferito al Centro Reclutamento della Capitale, è nato a Teolo (PADOVA) 51 anni fa, Laureato in Giurisprudenza, in Scienza della sicurezza economico finanziaria ed in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni.
Tra i vari Comandi che ha retto si ricorda il Comando Provinciale di Palermo e il VI Reparto Affari Giuridici del Comando Generale.
L’Ufficiale, visitando il Comando Provinciale di Chieti, ha ricevuto gli onori di rito dal Col. t. ST Paolo D’Amata, si è intrattenuto nei locali della Caserma con gli Ufficiali, i Comandanti dei Reparti ed i Capi Sezione.
Nel rivolgergli il saluto di benvenuto, anche a nome di tutti, il Col. t. ST Paolo D’Amata ha illustrato al Generale l’importante attività svolta dalle Fiamme Gialle teatine nel garantire la propria missione di Polizia economica e finanziaria nei vari settori di intervento affidati alla vigilanza del Corpo, evidenziando soprattutto il contributo offerto alla lotta all’evasione fiscale, al lavoro irregolare e al contrasto ai traffici illeciti perpetrati sul territorio.
Relativamente al primo semestre le fiamme gialle teatine hanno conseguito già un discreto risultato:
nella lotta all’evasione: con un recupero a tassazione di oltre 49 milioni di euro di II.DD. e di oltre 13 milioni di euro di IVA Dovuta;
lotta al sommerso d’azienda: constatata maggiore base imponibile per le II.DD. di oltre 36 milioni di euro e di evasine all’I.V.A. dovuta per oltre 5 milioni di euro;
Fiscalità internazionale: accertata base imponibile sottratta alle II.DD. per circa 4 milioni di euro e 2 di Iva Dovuta;
lotta al sommerso da lavoro: individuati 55 lavoratori in nero, 19 lavoratori irregolari e 27 non risultanti dalla documentazione obbligatoria;
pirateria audiovisiva, contraffazione marchi: sequestrati 484 CD eDVD e 1.194 articoli palesementi contraffatti;
area sicurezza: in materia di traffico di sostanze stupefacenti sono stati sequestrati oltre 1,8 Kg. di Hashish e Marijuana, Gr. 50 di cocaina, Gr. 11 di eroina; in materia di tutela ambientale sono state sequestrate nr. 7 aeree demaniali pari a circa Mq. 3.810.