Narcotizzati e derubati mentre erano in vacanza al mare, brutta avventura per la famiglia di un bancario

27 luglio 2010 0 Di redazione2

Impiegato narcotizzato e rapinato mentre dormiva con la sua famiglia nell’appartamento al mare sull’adriatico.

Ad agire una quindicina di giorni fa sono stati sicuramente dei professionisti attratti probabilmente dalle due auto di lusso in sosta nel giardino sottostante la palazzina.

L’impiegato, un 40 enne originario di Arpino ma residente a Sora si era trasferito con la moglie ed i suoi tre figli al mare nell’appartamento di proprietà.

E’ stato durante una notte che ignoti si sono introdotti nell’abitazione al primo piano di una palazzina, hanno dapprima narcotizzato tutti e poi si sono mossi nelle stanze alla ricerca di preziosi e delle chiavi dell’auto.

In un borsello hanno trovato e rubato anche 500 euro in contanti, poi hanno preso le chiavi della bmw e della mercedes portandole via indisturbati.

L’impiegato al risveglio ha sentito un dolore alla testa e si è accorto subito di quanto era accaduto perché la finestra della camera era aperta e sul balcone sparse qua e la c’erano le carte di credito.

Dopo aver constatato che la sua famiglia benché indolenzita stava bene l’impiegato si è rivolto alle forze dell’ordine del posto per sporgere regolare denuncia.

Tamara Graziani