L’antico Crocifisso ligneo torna restaurato a Sant’Ambrogio

20 luglio 2010 0 Di redazione

Il giorno 17, a conclusione dei solenni festeggiamenti in onore della B. M. V. del Carmine, è tornato nella Chiesa Parrocchiale di San Biagio in Sant’Ambrogio sul Garigliano, il Crocifisso ligneo intagliato e dipinto, risalente al XV sec.
Dopo reiterati carteggi intercorsi tra il Ministero, la Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici del Lazio con il Parroco D. Giuseppe Di Nardi coadiuvato dalla sig.a Eugenia Del Prete, che si era adoperata per reperire i fondi occorrenti, e dopo vari sopralluoghi e saggi effettuati da vari esperti nel settore del restauro, si è arrivati, attorno a febbraio 2010, al momento della rimozione, sotto l’occhio attento della dott.ssa Alessandra Mamone e del dottor Gori, incaricati dagli Uffici competenti e la palese emozione del parroco stesso.
Veniva trasportato nel laboratorio di Conservazione e Restauro opere d’arte a Roma per le operazioni necessarie.
Il tutto a cura della Soprintendenza B. S. A. E. del Lazio.
I tempi di esecuzione si sono prolungati oltre il previsto per l’estremo degrado dell’opera. (gg. 120)
Dal giorno 17, nel magnifico splendore ritrovato dei suoi colori e delle sue forme originali, è stato ricollocato al suo posto dove, con le sue braccia aperte, raccoglie preghiere e invocazioni di tutto il popolo ambrosiano.
A conclusione ci piace ringraziare la sensibilità mostrata dall’allora Ministro per i Beni e le Attività Culturali, dott. Rocco Buttiglione, che ci ha permesso, attraverso il signor Lucio, un suo stretto collaboratore, di poter iniziare questa pratica, ora giunta a felice conclusione, fin dal lontano 2005.
Vogliamo inoltre ringraziare tutti i responsabili, che, a seguire, ci hanno permesso di raggiungere gli odierni risultati.
Non è stato facile e il cammino è stato lungo ed impegnativo, ma siccome “chi la dura la vince” siamo riusciti ad ottenere che il nostro glorioso Crocifisso tornasse a risplendere come era giusto che fosse.