Rapinano la gioielleria e prendono in ostaggio una ragazza di 19 anni

12 luglio 2010 0 Di redazione

Esperienza drammatica, questa mattina per una ragazza di 19 anni, nipote della proprietaria di una gioielleria di Sant’Andrea del Garigliano (Fr) presa in ostaggio da due rapinatori. Il fatto è avvenuto alle 10 circa quando in due, italiani, armati di pistola e con il volto travisato da cappellini, sono entrati nella gioielleria dove c’era la proprietaria e la nipote 19enne. Dopo aver arraffato alcune custodie contenenti diverse decine di monili d’oro, hanno legato la donna in uno sgabuzzino e, sempre sotto la minaccia dell’arma, hanno sequestrato la ragazza costringendola a salire sulla sua auto, un’Alfa 166 parcheggiata in prossimità della gioielleria. Uno dei due si è messo al volante e, mentre l’altro manteneva l’ostaggio, ha guidato fino al casello autostradale di Cassino. Lì i due hanno abbandonato l’auto e liberato la ragazza fuggendo a bordo di una Bmw X5. Nel frattempo la proprietaria della gioielleria è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Cassino al comando del capitano Francesco Maceroni.