Rapine e infiltrazioni nel cassinate, D’Aguanno: “Occorre coordinamento tra forze dell’ordine”

12 luglio 2010 1 Di redazione

«Maggiori interventi per promuovere la sicurezza locale e potenziamento delle Forze dell’Ordine in uomini e mezzi sono due strade obbligate da percorrere per conservare la capacità del nostro territorio di promuovere benessere e sviluppo: la tentata rapina di venerdì alla Banca Intesa di Cassino, il colpo riuscito con sequestro di persona odierno a Sant’Andrea del Garigliano si aggiungono, infatti, ad episodi simili che si sono verificati nelle scorse settimane, come il blitz di giugno al negozio di argenteria di Roccasecca con sequestro della commessa»: l’allarme ed il richiamo ad una maggiore attenzione alle infiltrazioni criminali sul territorio provinciale, e del cassinate in particolare, è del consigliere regionale del Pdl, Annalisa D’Aguanno.
«E’ necessario – aggiunge D’Aguanno – anche che si proceda ad una verifica della situazione dal punto di vista del coordinamento delle Forze dell’Ordine, del coinvolgimento delle associazioni di categoria, dell’informazione e partecipazione dei cittadini, della prevenzione dei fenomeni di macro e micro criminalità. Mi faccio carico di sostenere a livello regionale le richieste e le istanze che vadano in questa direzione: anche se il Comune di Cassino, col vicesindaco Nardone in prima linea, sta svolgendo appieno il proprio compito. Gli episodi verificatisi nel Cassinate, però, evidenziano i problemi denunciati dai sindacati della polizia che vanno rimossi per ottenere una più efficace azione di prevenzione e repressione».
«Di sicuro – sottolinea l’onorevole D’Aguanno – è necessario raccordare le forze di polizia per una azione di controllo e perlustrazione costante e coordinata: se ne avverte l’esigenza in determinati periodi dell’anno e in coincidenza con azioni incisive delle forze dell’ordine nel Casertano e nel Napoletano che spingono la manovalanza criminale ad emigrare proprio nei territori del Lazio meridionale».