Giorno: 3 agosto 2010

3 agosto 2010 0

Molesta una 13enne, davanti al Gip: “Non avevo gli occhiali”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ha dato la colpa alla sua miopia. Finito in manette per violernza sessuale ai danni di una ragazzina di 13 anni sulla spiaggia di Serapo a Gaeta (Lt), un ingegnere Napoletano di 33 anni, si è difeso questa mattina durante l’interrogatorio di garanzia a Latina, sostenendo che sabato pomeriggio, è entrato in acqua senza occhiali anche per via del mare mosso, e che non avrebbe quindi visto che la persona che si accingeva a molestare era così giovane. La ragazzina, infatti, è uscita dall’acqua in lacrime raccontando che l’uomo l’aveva palpeggiata. Immediato l’intervento dei carabinieri che lo hanno arrestato. Oggi gli sono stati concessi gli arresti domiciliari.

3 agosto 2010 0

Incendi in Russia, l’Italia mette a disposizione i propri canadair

Di redazione

A seguito dello stato d’emergenza dichiarato ieri dal Governo Federale russo in relazione alle centinaia di incendi boschivi che, favoriti dalle elevate temperature, stanno interessando da giorni diverse zone del Paese e hanno già provocato 40 vittime e migliaia di persone sfollate, il Governo italiano ha dato la propria disponibilità all’invio di due velivoli Canadair anti-incendio boschivo. Anche alla luce della stretta collaborazione esistente tra i due Paesi in particolare in materia di protezione civile, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, ha scritto infatti stamani al Ministro russo per la Gestione delle Emergenze esprimendo la vicinanza al Paese per la situazione di grande difficoltà e gli sforzi messi in campo per fronteggiarla, nonché a coloro che, a causa dell’emergenza, hanno perso i loro cari o le proprie abitazioni, e per offrire due dei 16 Canadair – CL415 che fanno parte della flotta aerea italiana. Non appena le autorità russe comunicheranno le proprie esigenze rispetto all’eventuale impiego dei mezzi italiani, i Canadair – che hanno una capacità di 6.000 litri di acqua e liquido estinguente ad ogni singolo lancio e sono in grado di rifornirsi in soli 12 secondi – decolleranno per essere messi nella disponibilità delle autorità russe a supporto delle operazioni svolte dalle numerose squadre impegnate nello spegnimento dei roghi di vaste proporzioni che stanno interessando ampie aree del Paese.

3 agosto 2010 0

Credito alle imprese, Tedeschi (IdV): “Fondo di sostegno per un importo di 5 milioni di euro”

Di redazione

Tedeschi (IdV): “In bilancio attenzione al credito alle imprese” “Prosegue in Commissione il confronto serrato sull’assestamento di bilancio. Tra le priorità, limitare i tagli alla sanità e alle politiche sociali, ma la mia azione si concentra anche sul ripristino del Fondo per il sostegno del credito alle imprese del Lazio, per un importo di 5 milioni di euro.” Lo dichiara in una nota Annamaria Tedeschi, consigliere regionale dell’Italia dei Valori. “Lo stralcio di questo fondo costituisce l’azzeramento della possibilità di avere credito per le PMI e senza liquidità anche le imprese che hanno un buon portafoglio ordini o che comunque si avviano verso una timida ripresa, si troveranno nell’impossibilità di far fronte ai pagamenti verso i fornitori e verso gli interni. In aula consiliare la discussione sarà approfondita riportando anche la drammatica situazione economica della Regione: la Presidente e la Giunta non possono permettersi di mettere in ginocchio le PMI laziali che già troppo si sono prostrate verso le banche per elemosinare credito.”

3 agosto 2010 0

Confapi, Abruzzese: “Una risorsa per le Piccole e Medie Imprese”

Di redazione

“Esprimo i miei migliori auguri a tutto il Direttivo della neo costituita associazione datoriale Confapi-delegazione di Frosinone, costituitasi ufficialmente nei giorni scorsi con il chiaro obiettivo di dar voce a tutte le imprese del territorio ciociaro. Auguro buon lavoro al presidente del neonato sodalizio, Guido D’Amico, che sicuramente saprà, con grande professionalità e competenza, mettersi al servizio delle esigenze degli imprenditori della Provincia di Frosinone. La Confederazione italiana della piccola e media industria privata è considerata uno dei protagonisti della vita economica e industriale del nostro Paese. I 4,2 milioni di piccole e medie imprese fino a 250 addetti (99,8% del totale delle imprese italiane) costituiscono il tessuto produttivo più consistente del sistema economico nazionale. Assorbono l’81,7% del totale degli addetti, generano il 58,5% del valore delle esportazioni e realizzano il 70,8% del Prodotto interno lordo. Nel solo comparto manifatturiero, dove sono occupati 4,8 milioni di addetti, l’attività delle 530 mila piccole e medie industrie conta 230 miliardi di euro l’anno, il 13% del Pil italiano, con una quota del 53,6% sul totale delle esportazioni di made in Italy. Sono sicuro che la presenza di Confapi, anche nel frusinate, sarà di grande aiuto allo sviluppo imprenditoriale locale che ha bisogno di essere tutelato e promosso a tutti i livelli, tanto più per supportare le piccole e medie imprese nelle scelte dettate dai continui mutamenti di un’economia globalizzata”. Lo ha dichiarato con una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese.

3 agosto 2010 0

“Frodi Carosello”, scoperta maxi evasione fiscale

Di redazione

I finanzieri della Compagnia di Caserta hanno concluso attività ispettive nei confronti di una società a responsabilità limitata che, attraverso l’interposizione fittizia di altre società operanti nel medesimo settore, ha sottratto all’imposizione componenti positivi di reddito per oltre 3,5 milioni di euro ed IVA dovuta per più di 700 mila euro. La società verificata, operante nel settore della commercializzazione di autoveicoli, acquistava direttamente gran parte delle autovetture da Paesi della Comunità europea, ma faceva risultare, dalla sua contabilità, operazioni avvenute con operatori nazionali (soggetti interposti). La medesima utilizzava pertanto fatture “soggettivamente” afferenti ad operazioni inesistenti, con la conseguente evasione delle imposte dirette e dell’I.V.A. Le violazioni riscontrate costituiscono indice dell’esistenza delle cosiddette “operazioni conduit” o “frodi carosello”, meccanismi fraudolenti, particolarmente diffusi nel settore merceologico del commercio di autovetture, finalizzati al raggiungimento di un risultato evasivo e all’incremento dei profitti derivante dallo sfruttamento dei vantaggi concorrenziali legati alla possibilità di praticare prezzi “al dettaglio” maggiormente competitivi. Tale meccanismo, nella forma più elementare, necessita dell’esistenza di un primo cedente estero comunitario, di un soggetto I.V.A. destinatario finale del bene e di un soggetto giuridico interposto che acquisti il bene in regime di non imponibilità (atteso il principio di tassazione nel Paese di destinazione) dal primo e, successivamente, lo rivenda al secondo con l’applicazione dell’I.V.A. secondo la disciplina nazionale. In tal modo, il soggetto interposto (definito per questo “missing trader” o “cartiera”), risulta fisiologicamente a debito dell’I.V.A. relativa alle fatture emesse che non provvede mai a versare ma che tuttavia viene detratta dal soggetto a cui il bene viene venduto. Nel contempo, l’inconsistenza patrimoniale e finanziaria dei soggetti interposti, che peraltro concentrano generalmente un gran numero di operazioni in un lasso temporale circoscritto, rende praticamente vana la pretesa erariale. Nel caso specifico, la società verificata, attraverso l’interposizione di altre società e/o ditte individuali, ha acquistato autovetture dall’estero per oltre 3,5 milioni di euro, ottenendo così un significativo credito d’imposta maturato che i militari operanti hanno azzerato. Le investigazioni condotte dai finanzieri hanno consentito, da una parte, di proporre per il recupero a tassazione l’ingente quantitativo di acquisti, il recupero dell’I.V.A. e la segnalazione all’Autorità Giudiziaria competente del rappresentante legale della società e di altri quattro soggetti risultati coinvolti. L’operazione di servizio testimonia lo sforzo profuso dalle Fiamme Gialle casertane nel contrasto all’evasione fiscale, a tutela dei pubblici bilanci e del corretto andamento dell’economia.

3 agosto 2010 0

VII Festival del Mandolino di Arpino. Dalla Barberia ai balli di piazza

Di redazionecassino1

Mimmo Epifani e Ambrogio Sparagna protagonisti della VII edizione del Festival del Mandolino “Embergher-Cerrone” di Arpino. (in foto durante la premiazione) Quest’anno la manifestazione, ideata nel 2003 dall’ex direttore del Museo della Liuteria dott. Marco Chiappini e organizzata da Ciociariaturismo con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Arpino e della Provincia di Frosinone, ha presentato il suono del mandolino all’interno di gruppi di musica popolare, trasportato dai tradizionali saloni da barbiere agli scatenati balli di piazza grazie alla musica di artisti di fama internazionale come Mimmo Epifani, Sandu Gruia Sandokan, Erasmo Treglia, Ambrogio Sparagna, i Musicanti del Piccolo Borgo con Silvio Trotta e gli Epifani Barbers. Il Festival è iniziato con l’esibizione dei Musicanti del Piccolo Borgo, formazione storica del folk revival italiano insieme al mandolinista Silvio Trotta e con il concerto del gruppo di pizzica e musica tradizionale salentina Epifani Barbers con Mimmo Epifani considerato uno dei migliori mandolinisti al mondo di musica popolare. Tantissimi gli spettatori che hanno assistito allo spettacolo, deliziati anche dalla “jam session” mandolinistica improvvisata, in una serata all’insegna del mandolino molto apprezzata per la sua qualità. Clou della kermesse il concerto intitolato “La notte pizzicata- dalla Barberia ai balli di piazza” con Sandu Gruia Sandokan (contrabbasso a tre corde), Mimmo Epifani (mandola, mandolino e voce), Ambrogio Sparagna (organetto e voce), Erasmo Treglia (violino, ghironda e fiati tradizionali) e Valentina Ferraiuolo (tamburello e voce) che hanno offerto al pubblico uno spettacolo unico per il festival del mandolino. Sul palco, infatti, c’erano nomi importantissimi per il panorama folk italiano, e questo ha fatto sì che il livello tecnico delle esecuzioni fosse davvero elevatissimo. In particolare, Mimmo Epifani si è esibito in omaggi a Matteo Salvatore e alla canzone napoletana, ambito in cui ha potuto duettare con Sandu Gruia Sandokan che padroneggia al meglio  questo tipo di musica, mentre Ambrogio Sparagna ha dato spazio alle danze popolari con il saltarello, la pizzica e la tarantella, in cui tutti e cinque gli artisti hanno avuto anche parti soliste. A tutti i musicisti è stato consegnato l’attestato di “Ambasciatori del mandolino di Arpino”. A consegnare gli attestati sono stati il presidente del CCN Antonio Venditti,  il vice sindaco Bruno Vano, l’assessore al turismo Pierpaolo Gradogna, l’assessore Mauro Iafrate, l’ex assessore provinciale alla cultura Paola Menichetti, don Fabrizio e il delegato dell’ass. Commercianti Danilo Cappello.  “Questa manifestazione – sottolinea Ambrogio Sparagna – tenuta nella patria di grandi liutai come Embergher e Cerrone, ha tutte le potenzialità per diventare il Festival del Mandolino italiano per eccellenza. Il mandolino è uno strumento fondamentale della tradizione nazionale ma riceve scarsa considerazione, e riuscire a promuoverlo anche solo a livello regionale è straordinario. Noi suonatori di mandolino siamo sempre pronti a partecipare ad eventi come questo”.   “Il mio auspicio – ha sottolineato,  il promotore del progetto, Luciano Rea – è quello di allungare il festival a tutto l’anno con tante iniziative. Vorrei, inoltre, sottolineare l’unicità del Festival del Mandolino di Arpino che è abbinato alle celebrazioni in onore dei maestri liutai. Si potrebbe creare a questo proposito un comitato scientifico di esperti che a vario titolo contribuiscano a trasformare in risorsa questo festival, attraverso laboratori, approfondimenti, corsi, ecc. Vorrei ringraziare per la riuscita della manifestazione tutti coloro che hanno collaborato, a partire dal Comune, la Pro loco, il Centro Commerciale Naturale, l’associazione commercianti, l’assessorato ala cultura della Provincia e Benedetto Vecchio leader degli MBL pronipote della famiglia Embergher. Questa 7° edizione è stata dedicata a tutti i barbieri ed in particolare a Tommaso Chiappini (barbiere arpinate recentemente scomparso)”. Oltre alla musica, in programma c’erano visite guidate al centro storico e al Museo della Liuteria e della Ceramica presso la Fondazione U. Mastroianni con la mostra “La Terra dei Ciociari” a cura del Centro Guide Cicerone.  Il pubblico, inoltre,  ha potuto fare un giro tra i banchi del mercatino “Curiosando dall’alba al tramonto” nel centro storico e di fare shopping nel Centro Commerciale Naturale di Arpino.

3 agosto 2010 0

1° Equiraduno Città di Alatri sul lago di Canterno

Di redazionecassino1

Organizzato dal centro ippico Alexandara in collaborazione con Ciociaria Turismo e Fitetrec ante Lazio ha organizzato il primo Equiraduno Città di Alatri. Circa  cinquanta cavalieri, provenienti da tutta la provincia di Frosinone e da alcuni comuni romani, hanno attraversato uno splendido sentiero naturalistico toccando i comuni di Alatri, Fumone e Trivigliano per raggiungere le rive del Lago di Canterno. Il percorso, non particolarmente impegnativo dal punto di vista tecnico, ha permesso ai cavalieri di ogni livello di partecipare all’evento; anche bambini in sella ai pony d’Esperia si sono cimentati nella loro prima esperienza di trekking. Giunti a destinazione, accompagnati dalle giubbe verdi a cavallo del presidente Sandro Coppotelli, i cavalieri hanno circumnavigato il lago di Canterno, potendo così godere del suggestivo colpo d’occhio che il lago offre da un punto d’osservazione molto particolare: la sella del proprio cavallo. Paolo Coladarci, presidente dell’oasi del parco di Canterno, nel fare gli onori di casa ha ribadito l’importanza  del potenziale turistico del lago improntato in questo caso verso l’equiturismo. Non poteva mancare l’aspetto gastronomico,  i partecipanti, infatti, hanno potuto apprezzare le bontà ciociare con un pranzo a base di fettuccine e gnocchi casarecci.

3 agosto 2010 0

Rapina con il mitra all’ufficio postale, bottino da 30 mila euro

Di redazione2

Rapina a mano armata intorno alle 9 presso l’ufficio postale di Colli frazione di monte san giovanni campano. Ad agire tre persone con il volto travisato. Secondo una prima ricostruzione sembra che in due siano entrati armati di pistola all’interno dei locali. Uno è rimasto fuori a fare da palo con in mano un arma tipo mitra. Il bottino è di circa 30 mila euro. I malviventi avrebbero agito subito dopo lo scarico del portavalori. Negli uffici c’erano persone anziane per il ritiro della pensione, la rapina soprattutto per le modalità in cui si è consumata ha destato non poco scalpore e qualche malessere tra i pensionati. L’auto con la quale i tre sono fuggiti è stata rinvenuta dai carabinieri a poca distanza dall’ufficio postale. Si tratta di un’utilitaria grigia risultata rubata. Sono partite le indagini per capire chi si possa nascondere dietro questo colpo. I carabinieri hanno interrogato anche i dipendenti presenti agli sportelli. Massimo riserbo per ora sul contenuto delle dichiarazioni. Tamara Graziani

3 agosto 2010 0

Strutture pubblicitarie abusive, inizia la rimozione

Di redazione

Ha inizio questa mattina a Cassino, un’opera di bonifica nel settore della pubblicità. I vigili urbani e personale del comune sono impegnati nella rimozione delle strutture pubblicitarie abusive o che lo sono divenute in seguito allo scadere di permessi non rinnovati. Pannelli enormi su cui da anni si sono concentrate polemiche di ogni tipo e su cui, per motivi diversi, fino ad oggi, si sono chiusi gli occhi. sono circa 40 gli interventi che il tenente Acquaro dei vigili urbani dovrà condurre ad iniziare, questa mattina, dalle strutture presenti sulla prima rotatoria di Via Casilina sud. ermadei@libero.it