Giorno: 24 agosto 2010

24 agosto 2010 0

Il promotore finanziario era morto da 48 ore, è giallo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il promotore finanziario di Frosinone rinvenuto cadavere questa mattina, era morto da due giorni. Lo avrebbe stabilito il medico legale nel corso dell’ispezione cadaverica. A ritorvare il corpo esanime del 39enne Mario Mingarelli è stata la moglie che è entrata nel suo ufficio Fineuro in via Casilina a Frosinone. La porta era chiusa a chiave e le finestre aperte. Dalla stessa ispezione cadaverica sarebbe emerso che, nonostante il sangue rinvenuto sulla salma, non vi sarebbero tracce evidenti di lesioni tali da poterne causare il decesso. Per avere certezze in merito, è stata disposta l’autopsia per domani. Pare che l’uomo da due giorni non tornava a casa. Si sta indagando per capire se al momento della morte Mario Mingarelli fosse solo e, soprattutto, se immediatamente prima del decesso, avesse assunto sostanze stupefacenti. Insomma, la morte del promotore Tinge di giallo l’estate ciociara. Ermanno Amedei

24 agosto 2010 0

Emergenza incendi, centro sud interessato da 18 grandi roghi

Di redazione

Prosegue l’impegno della Flotta Aerea dello Stato nel contrastare le fiamme che stanno interessando le regioni centro-meridionali del Paese. I Canadair e gli elicotteri coordinati dalla Protezione Civile Nazionale sono intervenuti a supporto delle squadre di terra su 18 roghi nella giornata odierna. E’ dalla Regione Calabria che è giunto il maggior numero di richieste di intervento, cinque da questa mattina, quattro invece quelle giunte dalla Sicilia e dalla Sardegna , due dalla Puglia e dal Lazio e una dall’Abruzzo. L’intenso lavoro svolto dagli equipaggi dei mezzi aerei impegnati nella lotta agli incendi boschivi, ha già permesso lo spegnimento di dieci dei diciotto roghi, mentre continua il lavoro di Canadair e di elicotteri del Dipartimento della Protezione Civile sugli incendi ancora attivi: due in Calabria, Sicilia e Sardegna, uno in Abruzzo e Puglia. I piloti dei velivoli continueranno ad assicurare il lancio d’acqua e liquido ritardante ed estinguente sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

24 agosto 2010 0

Salta la conduttura principale dell’acqua, rubinetti a secco

Di redazione

Una colonna d’acqua alta più di 10 metri è stata, questa notte, l’effetto dell’eplosione della conduttura principale dell’acquedotto che attraversa viale Enrico De Nicola. La zona è stata praticamente allagata. Sul posto, alle 3.30, sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operai della manutenzione comunale. E’ stato quindi necessario chiudere la conduttura dell’acqua per iniziare i lavori di manutenzione. Questo operazione ha lasciato all’asciutto interi quartieri di Cassino, in particolare il quartiere San Bartolomeo e San Pasquale. Rubinetti asciutti e calura estiva sono pericolose combinazioni che hanno creato e creano notevole disagio alla cittadinanza. Er. Amedei

24 agosto 2010 0

L’abate Vittorelli al meeting Rimini organizzato da CL

Di admin

E’ prevista per domani 25 agosto la visita dell’abate di Montecassino dom Pietro Vittorelli all’edizione 2010 del Meeting Rimini. Sin dalla prima edizione del 1980 il meeting affronta vari temi dalla politica alla fede ed è visitabile fino al 28 agosto, il titolo di quest’anno è “quella natura che ci spinge a desiderare cose grandi è il cuore”. Insieme al responsabile di Comunione e Liberazione di Cassino, Antonio Renna, l’abate parteciperà agli incontri previsti domani ed incontrerà i tanti giovani del cassinate che in questi giorni stanno vivendo il 31esimo meeting a 360°.

24 agosto 2010 1

Rinvigorita l’operazione di bonifica dei cartelloni pubblicitari

Di redazione

E’ ricominciata, questa mattina a Cassino, la rimozione delle strutture di supporto dei cartelloni pubblicitari. I vigili urbani agli ordini del tenente Acquaro hanno rinvigorito l’azione di legalità iniziata alcune settimane fa e, questa mattina, si sono concentrati sulle due rotatorie nei pressi del casello autostradale. Sono oltre 15 le superfici di sei metri per tre illegali da rimuovere. Un lavoro duro, non tanto per lo smontaggio delle impalcature e strutture, quanto per la resistenza dei proprietari che, almeno alcuni, contesatano l’operazione di bonifica. Una contestazione che rallenta i lavori ma che inesorabilmente andranno avanti anche prossimi giorni. Er. Amedei

24 agosto 2010 0

Maxi sequestro della Guardia di Finanza di articoli di pelletteria

Di redazionecassino1

Prosegue l’impegno e la lotta alla contraffazione di prodotti e capi di pelletteria da parte degli uomini della Guardia di Finanza. E’ proprio nell’ambito di questa attività che i militari delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caserta, nello svolgimento notturno del servizio di pubblica utilità “117”, nei pressi del casello autostradale di Caserta Sud, hanno intercettato un’autovettura monovolume contenente più di 10 colli di capi di pelletteria, condotta da un soggetto italiano accompagnato da un cittadino extracomunitario di origine senegalese. Insospettiti da tali circostanze, i finanzieri hanno proceduto ai rituali controlli, riscontrando da subito l’assenza di qualsiasi documento di accompagnamento dell’ingente carico di portafogli per donna trasportati, risultati, da uno speditivo esame, raffiguranti notissimi marchi, tutti palesemente contraffatti. I due responsabili, T.N. di anni 22 e M.F. di anni 51, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per i reati di contraffazione, frode in commercio e ricettazione. Anche in questo caso, come spesso avvenuto anche in altre occasioni, gli accertamenti delle Fiamme Gialle sulla merce illecitamente riprodotta hanno evidenziato l’ottima fattura del materiale, elemento che fa ragionevolmente supporre l’intento di commercializzare tali prodotti attraverso le ordinarie ed insospettabili reti di vendita. Tutta la merce rinvenuta è stata sequestrata. Si tratta di 2.044 articoli di pelletteria contraffatti e di circa 2.000 euro detenute dal cittadino extracomunitario, presumibilmente detenute ai fini dell’acquisto e/o quale ricavo delle vendite di altra merce contraffatta.

24 agosto 2010 1

Si sposa, esce dalla chiesa e partorisce su una panchina

Di redazione

E’ accaduto in Croazia, in una località poco distante da Zagabria. La suocera della sposa racconta che questa aveva lamentato sì dei dolori, ma che tutti li avevano attribuiti ad un pò di stress. Anche perchè nessuno avrebbe pensato all’imminenza del parto, visto che mancavano ancora ben due mesi. Ma al termine della messa, durante la quale la ragazza aveva letteralmente stretto i denti per le fitte sempre più forti e frequenti, ha cercato un pò di riposo su una panchina immediatamente fuori alla chiesa, senza immaginare che la sua bambina sarebbe venuta al mondo di lì a poco. Un poco talmente piccolo che quando è giunta l’ambulanza, ormai non c’era più nulla da fare. Ad improvvisarsi ostetriche, la madre e una cugina della ragazza. Il nome, che avrebbe dovuto essere Lana (effettivamente, molto poco estivo..) è stato sostituito con Maria, come forma di devozione per la Madonna a cui è dedicata la chiesa. Resta da chiedersi come mai non ne abbiano pure approfittato, visto che erano già tutti belli presenti ed agghindati a festa, per battezzarla pure in quello stesso giorno!

di Palma L.

24 agosto 2010 1

Gianna Nannini: la “leonessa” e la cicogna

Di redazione

Confini sessuali confusi, grinta da vendere e due precedenti aborti, che l’avevano indotta a dire che non ci avrebbe mai più riprovato. E invece, questa volta, oltre a provarci ci è anche, evidentemente, riuscita, con una gravidanza ormai al 5° mese e con 54 anni suonati alle spalle. Una donna che si è costruita da sola, da sola ha cavalcato – per decenni e a più riprese – l’onda del suo successo e ora, sempre da sola, mette al mondo un figlio. Pare, infatti, che abbia fatto ricorso all’inseminazione artificiale e che, quindi, il padre della creatura che porta in grembo rimarrà del tutto anonimo. Lei che nelle sfide ha sempre trovato il sale delle sue riuscite – in un’intervista aveva raccontato che se non ci fosse stato il padre a impedirle di fare la cantante, forse non avrebbe mai trovato la forza di fare quel mestiere… – probabilmente ha vissuto anche il concepimento come l’ennesima sfida della sua vita sfrenata. Giudicare in senso positivo o negativo la sua scelta sarebbe patetico e fuori luogo, per cui è bene limitarsi ad augurare il meglio, ossia ciò che ognuno più desidera e spera per sé in quel determinato momento. E se la Nannini ha ritenuto che questo fosse il momento migliore per dedicare amore ad un piccolo angelo, non c’è da far altro che essere contenti per lei e per chi avrà il piacere di farsi amare come merita. Del resto, quando tornano in mente le immagini tenerissime di Heather Parisi e dei suoi due gemellini, avuti all’età di 50 anni, non si può non pensare che un figlio voluto con amore sia una bendizione sempre e in ogni circostanza. Di sicuro, viene da pensare che la cicogna sia fan delle “Amiche d’Abruzzo”, dal momento che di quel gruppo finora ne ha baciate già tre: Elisa, Giorgia, e ora anche Gianna! Auguri, donne.

di Palma L.

24 agosto 2010 0

Promotore finanziario trovato morto nel suo ufficio, giallo in Ciociaria

Di redazione

E’ mistero, a Frosinone, per la morte di un promotore finanziario. Una storia di cui ancora si conoscono pochi dettagli ma sufficienti a definirla inquietante. Poco prima delle 13, il corpo di Mario M., 39 anni di Frosinone, è stasto trovato esanime nel suo ufficio in via Casilina. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri del reparto operativo di Frosinone. Al momento la salma del promotore è in una pozza di sangue e che i carabinieri, prima di rimuoverla, stanno effettuando tutti i rilievi del caso. Nessuna ipotesi è esclusa, men che mai l’omicidio. Er. Amedei

24 agosto 2010 0

Soccorsi nella grotta del Matese, una speleologa accusa: “Intervento scadente”

Di redazione

“Non capisco come mai ogni volta che accade qualcosa la realtà degli eventi viene puntualmente distorta a favore di chi vuole essere protagonista, ma non era presente”. E’ dura la reazione di Alessandra Lanzetta,  che il 20 agosto era scesa con altri due speleologi nella grotta “Cul di Bove” sui monti del Matese nel comune di Campochiaro (Cb) leggi articolo . “Io sono una dei tre che in 8 ore è uscita da -550, con un sacco pesante (dunque 15 ore dall’ingresso propio non ci stanno) e ho dato l’allarme. Peccato che le mie parole sono state travisate e le richieste di chi era dentro ignorate. Non è stato permesso a chi voleva entrare di agire e sono arrivati i campani così tardi che il ferito stava già passando l’ultima strettoia. I tre che lo hanno parancato su tutti i pozzi e aiutato sui traversi, portando con se corde e trapano per ogni evenienza, sono sì del soccorso, ma a differenza di chi pensa che basti questo per essere uno speleologo, loro vanno in grotta regolarmente e fanno esplorazione. Detto ciò io ero sicura che Luca Budassi, Lello Massimi Alunni e paolo Turrini ce l’avrebbero fatta anche senza l’aiuto di nessuno, ma sarebbe stato carino che qualcuno fosse entrato ad aiutarli, invece di fare diagnosi e congetturare ipotetici interventi da fare, dal momento che qualcuno aveva già preso una decisione. Pertanto devo smentire che l’intervento sia andato a buon fine, poichè non è servito l’intervento dei finti soccorritori con le patacche sul gilè e i cellulari in mano. Io vado in grotta e se mi faccio male vorrei poter contare sul CNSAS, ma se il CNSAS non considera le richieste di chi conosce i fatti non può contare sulla fiducia di chi dovrebbe sostenerlo. Siate onesti, il soccorso venerdì scorso ci ha delusi e ha fatto una pessima figura al campo del Matese, poi potete scrivere quello che volete, ma chi c’era lo sa. Grazie per l’attenzione”