Giorno: 28 agosto 2010

28 agosto 2010 0

Emergenza incendi, il Meridione stretto in una morsa di fuoco

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Aumenta, rispetto ai giorni scorsi il numero di incendi boschivi che ha richiesto l’intervento della Flotta aerea dello Stato, che, anche oggi, stanno interessando le regioni meridionali del Paese. Canadair ed elicotteri coordinati dalla Protezione Civile nazionale sono intervenuti oggi su ventinove roghi, di cui quindici sono già stati spenti o messi sotto controllo. Le Regioni che hanno richiesto il maggior numero di interventi sono state la Sicilia e l’Abruzzo, ciascuna con sei richieste, quattro invece dalla Calabria, tre dalla Sardegna e dal Lazio, due dal Molise e Puglia, uno dalla Campania, Basilicata e Marche. Come di consueto, i piloti dei velivoli continueranno ad assicurare il lancio d’acqua e liquido ritardante ed estinguente sulle fiamme ancora attive finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

28 agosto 2010 0

Evade dai domiciliari dopo il processo

Di redazione

Esce di casa per presenziare al suo processo ma evade dagli arresti domiciliari. Si tratta di S.A.F. 32 anni di Ferentino. L’uomo, il 26 Agosto scorso, al termine dell’udienza celebrata presso la Corte di Appello di Salerno, a cui era autorizzato a presenziare, non ha fatto ritorno presso il suo domicilio, ritornando solo la mattina di due giorni dopo. Nella circostanza, l’interessato è stato anche segnalato alla Prefettura di Frosinone, per uso non terapeutico di sostanza stupefacente, atteso che nel corso di una perquisizione domiciliare, i Militari operanti hanno rinvenuto n. 29 semi di canapa indiana, sottoposta a sequestro. I carabinieri di Ferentino, quindi lo hanno denunciato.

28 agosto 2010 4

Massacro di cani randagi, 18 mila famiglie boicottano la Spagna

Di redazione

Migliaia di mail e cartoline inviate all’ambasciata di Roma ed ai consolati del regno di Spagna con le quali 18.000 famiglie italiane da giugno ad oggi hanno detto di non volersi più recare in vacanza in Spagna fino a quando non si smetterà di uccidere i cani randagi e catturati in maniera crudele e solamente dopo pochi giorni di presenza nelle perreras, l’equivalente dei canili comunali italiani. Questo è il risultato della campagna contro i massacri indiscriminati dei cani che avvengono quotidianamente nelle perreras spagnole nelle quali vengono uccisi in maniera assolutamente crudele oltre 30.000 cani l’anno. E la protesta continuerà nei prossimi mesi sia con l’invio di nuove mail e di nuove cartoline all’ambasciata spagnola in Italia sia con una grande manifestazione di tutti gli animalisti proprio in Piazza di Spagna a Roma dove i firmatari delle mail e delle cartoline si recheranno nel prossimo mese di ottobre per una giornata di protesta dove verranno elencati i numeri dei cani massacrati giornalmente in Spagna e dove si chiederà che venga posto fine a questo ignobile massacro. “Nonostante nessuno ne abbia parlato in maniera diffusa il boicottaggio delle vacanze in Spagna per questa estate per dire No al massacro dei cani in perreras anche grazie al tam tam delle associazioni ha ottenuto un successo insperato, sono circa 18.000 le famiglie italiane che hanno dichiarato di non voler più passare un giorno di vacanza in Spagna fino a quando non si metterà fine a questo indiscriminato massacro di cani- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA e promotore dell’iniziativa insieme a Claudia Conte presidente che si occupa del recupero e del ricollocamento dei cani salvati presso famiglie italiane- questo in termini reali ha causato un danno stimato di oltre una decina di milioni di euro per gli operatori turistici spagnoli, danno destinato a consolidarsi nel tempo. Ora mentre la gente continua a protestare scrivendo mail e cartoline all’ambasciata ed ai consolati spagnoli stiamo tutti insieme preparando la grande manifestazione di ottobre, ed allo stesso tempo denunceremo alla commissione europea la Spagna per violazione della convenzione sui diritti degli animali”

28 agosto 2010 0

Sebastianelli: “Se la macchina amministrativa funziona, anche le tasse sono giuste”

Di admin

Da Giuseppe Sebastianelli, ex assessore al comune di Cassino riceviamo e pubblichiamo: Se il federalismo fiscale sarà la regola, la fortuna sarà avere amministratori lungimiranti che sappiano rendere il Comune una macchina al servizio e a disposizione dei cittadini. Il ragionamento di Giuseppe Sebastianelli punto dritto al suo obiettivo: i futuri amministratori della città di Cassino devono conoscere le esigenze dei loro amministrati e condividere con loro il programma di riscossione delle imposte e di sviluppo del territorio. Ma, come piace fare a Sebastianelli, passiamo a esempi concreti. L’Ici, una tassa non più in vigore dal 2008 sulla prima casa, ma ancora valida per la seconda casa di proprietà, deve essere pagata per l’anno in corso. Idem per l’acqua. Ma il discorso naturalmente è lo stesso per ogni tipo di imposta comunale. . Insomma, se al cittadino viene chiesto il consumo dell’acqua, la nettezza urbana, le pubbliche affissioni e le altre entrate di competenza comunale nell’anno di riferimento, si ottengono, secondo Giuseppe Sebastianelli, e c’è da fidarsi di lui che di lavoro fa il commercialista, due risultati: . Il Comune non solo deve comunicare con la gente, attraverso la posta certificata e un servizio capillare di rete telematica, ma può arrivare a stabilire delle soluzioni personalizzate con le famiglie su come e quando pagare le tasse durante l’anno, calendarizzandole e calibrandole in base alle esigenze di quel particolare momento. , per utilizzare un’espressione cara allo stesso Sebastianelli, che è convinto che . Insomma, sovrattasse e multe non interessano, meglio gestire l’ordinario. Quanto agli investimenti possibili con la sicurezza delle entrate, Cassino ha di per sé tante risorse naturali, dalla posizione geografica alla gastronomia alla storia fino alle attività produttive. Bisogna solo operare le scelte giuste. Ma per fare un esempio di gestione diretta del comune dei beni pubblici, Sebastianelli fa nuovamente riferimento all’acqua. . A questo proposito nutre un vero sogno nel cassetto: decalcificare l’acqua. .

28 agosto 2010 0

XVI° Edizione Festival Internazionale “Severino Gazzelloni”

Di admin

Strepitoso successo per la serata inaugurale del Festival Internazionale Severino Gazzelloni. Applausi a scena aperta hanno accompagnato le esecuzioni dei tanti brani in programma. La serata ha preso il via puntualmente alle 21.15 con un omaggio floreale al monumento dedicato al “flauto d’oro” da parte del Sindaco di Roccasecca accompagnato dal figlio di Severino Armando e dalle autorità presenti. Le numerosissime persone intervenute hanno assistito ad uno spettacolo musicale di grande livello portato avanti dal soprano Anna Corvino, il tenore Luciano Ganci, il mezzosoprano Clara Calanna e il baritono Francesco Landolfi che hanno interpretato con maestrìa le diverse opere, accompagnati dalla prestigiosa Orchestra Internazionale d’Italia diretta dal M° Antonio Cipriani e con la partecipazione eccezionale del flautista Andrea Griminelli. A condurre la serata l’impeccabile Tonino Bernardelli (punto fermo del Festival) e la bellissima Valeria Altobelli (che indossava un abito da sposa dell’Atelier WhiteF di Federica Palleschi di Castelliri). L’atmosfera era molto suggestiva, curata nei minimi particolari; c’era sincronia tra le melodie e i colori delle luci. Erano presenti, alla serata inaugurale, tante autorità militari e civili tra cui l’on. Anna Teresa Formisano, il Presidente della BPC (sponsor ufficiale) Donato Formisano, la delegazione composta da 28 cittadini spagnoli di Villafelice in Spagna con il deputato della provincia di Aragona e il sindaco della città, il sindaco di Arce, il sindaco di Castelliri, il sindaco di Colfelice e il sindaco di Colle San Magno, il capitano dei carabinieri di Pontecorvo Di Carlo, il capitano dei vigili di Roccasecca Paolo Vicini, il maresciallo Bottone, il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio, l’Assessore alla cultura e spettacolo il dott. Riccardo Riccardi e tutta l’Amministrazione Comunale, il presidente dell’unione Cinquecittà Sergio Staci, la famiglia Gazzelloni con il figlio Armando e il direttore dello stabilimento dell’Ideal Standard il dottor Vittorio Bonetta (che ha offerto le borse di studio). Dopo un apertura per sola orchestra con l’esecuzione delle Danze e Ballabili dall’Aida di Giuseppe Verdi gli artisti si sono esibiti a ruota libera iniziando dal Flautista Griminelli, il tenore Ganci, il mezzosoprano Calanna, il soprano Corvino e il baritono Landolfi; dalle arie singole si è passati all’esecuzione di duetti per poi concludere il programma in quartetto, i brani da loro interpretati sono stati due di Giuseppe Verdi “Bella figlia dell’amore” da Rigoletto e “Libiam ne’ lieti calici” da La Traviata e due fuori programma “’O Surdato Nnammurato” e “O sole mio”. Sul palco sono intervenuti il presidente della BPC Formisano che ha omaggiato il flautista Griminelli con la ciaramella, strumento a fiato tipico ciociaro. Il M°Griminellii ha confessato di essere commosso per l’invito che ha ricevuto da parte del direttore artistico Fabio Angelo Colajanni a partecipare al Festival dedicato a Severino Gazzelloni soprattutto perché quando aveva 11anni la sua maestra di musica gli regalò un disco di Vivaldi interpretato proprio da Severino Gazzelloni, dopo che lo ha ascoltato ha iniziato a suonare il flauto ed è per questo che ha voluto ringraziare di cuore i parenti del grande M° Gazzelloni. Il sindaco Giorgio ha ringraziato tutti i presenti ricordando che Roccasecca oltre ad aver dato i natali al “maestro dei maestri” Severino Gazzelloni ha dato i natali anche al “dottore dei dottori” San Tommaso d’Aquino; ha messo in evidenza l’importanza della figura di Severino Gazzelloni per Roccasecca e per tutto il territorio, Severino Gazzelloni è insieme a San Tommaso d’Aquino uno dei nostri figli illustri ai quali l’Amministrazione Comunale dedica tutte le sue risorse. L’Assessore alla Cultura e Spettacolo Riccardo Riccardi ha fatto notare che via Roma, vista dal palco, si è trasformata in un teatro naturale anche grazie alle scenografie di Vincent Tatangelo, inoltre ha ringraziato tutti i presenti, gli sponsor istituzionali e privati, la Regione Lazio Presidenza del Consiglio Regionale, l’ Amministrazione Provinciale di Frosinone Assessorato alla Cultura, i sindaci intervenuti all’evento, radio gioventù per aver dato la possibilità a chi non era presente in piazza di poter ascoltare la manifestazione alla radio, l’associazione Brivido Ritmico per la mostra allestita con foto inedite di Severino Gazzelloni e tutti coloro che hanno collaborato ai preparativi della kermesse. Per finire ha preso la parola il giovane direttore artistico Fabio Angelo Colajanni che ha ringraziato la grande collaborazione dell’Assessore Riccardi e il numeroso pubblico presente. Ha poi concluso: “I numeri, in termini di affluenza, che questa manifestazione oramai ha raggiunto, sono sicuramente il frutto di una programmazione di altissima qualità”. Domenica 29 agosto il “Festival Internazionale Severino Gazzelloni” tornerà a Roccasecca Scalo nella Chiesa S. Maria Assunta sempre alle ore 21.15. In programma l’intermezzo “La serva Padrona” di Giovan Battista Pergolesi in occasione del 300° Anniversario della nascita (1710 – 2010) che sarà interpretata dal soprano Minji Kang (Terpina), dal baritono Cesidio Iacobone (Uberto), dall’attore Cristiano Leopardi (Servo di Uberto); Aprirà il concerto il flautista Jean Louis Beaumadier con l’esecuzione del concerto per ottavino e orchestra di Vivaldi accompagnato dall’Orchestra del Festival diretta dal M° Antonio Cipriani. Continua fino al 2 Settembre l’esposizione della mostra dedicata a Severino Gazzelloni e organizzata dall’Associazione BrividoRitmico (che coopera con gli Amici del Presepe di Natale nel Vicolo) in cui sono presenti, tra gli altri ricordi, foto inedite del M° Severino Gazzelloni; la mostra è stata allestita nel vicolo Giovinazzi a Roccasecca Centro e sarà aperta dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 21.30. Il prossimo appuntamento in programma è fissato per martedì 31 agosto  a Caprile, frazione di Roccasecca, nella Chiesa S. Maria delle Grazie con inizio alle ore 21.15, in programma “Flute show pieces” che vedrà impegnati sul palco i flautisti Michele Marasco al Flauto, Salvatore Lombardi al flauto e Fabio Angelo Colajanni ottavino mentre al pianoforte Sara Matteo e con la straordinaria partecipazione del Festival Flute Ensemble.

28 agosto 2010 0

Scontro frontale nella notte, 4 le vittime

Di admin

E’ di 4 morti e un ferito grave il bilancio provvisorio del tragico incidente avvenuto durante la notte sulla statale 640 Porto Empedocle-Caltanisetta. Tra le vittime Giovanni Messina, vice questore aggiunto della polizia stradale di Palermo e il padre, Alfonso Messina, che gli sedeva accanto sulla Peugeot 405. Lo scontro frontale tra la Peugeot e la Bmw che viaggiavano ad alta velocità è avvenuto in un tratto di rettilineo nei pressi di Canicattì. Sul posto gli agenti della Polizia Stradale e i carabinieri di Caltanisetta che hanno prelevato campioni di sangue dalle vittime per accertare l’uso di stupefacenti o alcol.

28 agosto 2010 0

Sesso con animali, gli animalisti di Aidaa denunciano un sito internet

Di redazione

“Vacca in calore- sesso con la vacca” , “Ciocciolinja e il Cavallo” oppure “Ragazza stuprata dal cane” Questi sono aolcuni titioli dei film porno di sesso con animali scaricabili gratuitamente da un sito per il quale Aidaa ha inviato ieri mattina una denuncia penale alla procura della repubblica di Milano ed alla polizia postale del capoluogo lombardo contro il sito internet www.newparadise3000.net sito pornografico che contiene immagini e film espliciti di sesso con animali e di sesso convenzionale ed estremo. Il sito permette inoltre di scaricare gratuitamente i film di sesso con animali senza alcun filtro ed è quindi accessibile anche ai Minori. La denuncia firmata dal presidente di AIDAA Lorenzo Croce chiede di individuare e punire i responsabili del sito sia per il reato di violenza sugli animali (che in alcuni casi vengono sodomizzati da umani o costretti a loro volta ad atti di sodomia su umani) sia per la violazione della legge di tutela dei minori. “Questa contro la pornografia e contro il sesso con animali è una battaglia che noi di AIDAA facciamo da diverso tempo – ci spiega Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- nel caso specifico oltre alla denuncia abbiamo chiesto l’immeditato oscuramento del sito in questione. La battaglia contro il sesso con animali è ancora lunga ma lavoreremo per far si che il sesso con animali sia considerato un reato penale da punire in maniera esemplare, è uno schifo- conclude Croce- e certe immagini sono roba da depravati mentali purtroppo il mercato dei video e dei film di sesso con animali è un mercato fiorente che sarà difficile sgominare, ma questo non ci impedisce di combatterlo fino in fondo”

28 agosto 2010 0

Il sindaco di Napoli Jervolino, prigioniera nel cimitero

Di redazione

Il sindaco Napoli, Rosa Russo Jervolino, è stata protagonista, mercoleì sera, di una curiosa vicenda a Vasto (Ch). L’ex ministro, infatti, come spesso fa, si era recata nel cimitero della città abruzzese per pregare sulla tomba del marito originario di Vasto. Alle 18, però, il custode ha suonata la sirena per avvisare che l’orario delle visite al camposanto erano finite. Il primo cittadino di Napoli non avrebbe fatto in tempo a raggiungere l’uscita prima che i cancelli si chiudessero. E’ accaduto, quindi, che lei: sindaco di Napoli, ex ministro, esponenete di spicco del centro sinistra nazionale, è rimasta prigioniera per circa un’ora, fino a quando, cioè, la polizia allertata non è riuscita a rintracciare il custode e a farlo tornare per aprire i cancelli e liberare l’illustre ospite. Il sindaco di Vasto si è immediatamente scusato con il collega.

28 agosto 2010 0

Aquino invasa dai cani randagi, amministrazione assente

Di admin

Da Libero Mazzaroppi – Capogruppo Consiliare Aquino nel cuore, riceviamo e pubblichiamo: In queste settimane ho ricevuto molte segnalazioni di cittadini assaliti o impauriti dai branchi di cani randagi che ormai popolano le strade della città. Branchi composti da numerosi animali, che hanno trovato “casa” nella più affollata Piazze e nell vie cittadine, da piazza San Tommaso alle Case Fiat, fino ad arrivare alle Case popolari, nei pressi del Cimitero Comunale, ma anche nelle periferie”. Lo ha detto in una nota alla stampa il Consigliere Libero Mazzaroppi a proposito del problema del randagismo che da alcuni mesi preoccupa Aquino. «Al di là del lavoro del personale dell’Ausl, impegnato a dispensare utili consigli sul comportamento da tenere in presenza di cani randagi, è inaccettabile che il Comune resti immobile di fronte a quella che sta diventando una vera emergenza e un segno di ulteriore “non governo” della Città. E non si venga a dire che il Comune si trova in una grave crisi finanziaria, perché qualcosa si può e si deve fare anche in virtù del fatto che in bilancio è stata iscritta una somma notevole. «Chiedo al sindaco di sapere come intende affrontare il problema del randagismo nell’immediato, circostanza che incide negativamente sul decoro della città e sulla sicurezza dei cittadini. E’ attivo un servizio del Comune che raccoglie le segnalazioni dei cittadini? E quali risposte è in grado di dare? Quale piano si sta elaborando per gestire un servizio di prevenzione e lotta contro il randagismo e al contempo di protezione della vita degli animali, come previsto dalla normativa vigente? Con quali associazioni di protezione degli animali sono in vigore o si pensa di stipulare accordi per ospitare gli animali randagi e promuoverne l’adozione? Cosa fa l’Unione Cinquecittà a riguardo? «Per fare di Aquino una città civile, che non mette a repentaglio la sicurezza e la serenità dei cittadini e allo stesso tempo si prende cura degli animali senza padrone, basterebbe prendere ad esempio quanto messo in pratica da altre comunità civili. Se il Sindaco o qualche suo assessore (che vede e legge attacchi personali in ogni nostra iniziativa) invece di bivaccare ed oziare costantemente, si documentassero potrebbero appurare, ad esempio, esistono servizi di Animal Control molto efficienti, gestiti assieme alle associazioni animaliste e improntati al pieno rispetto degli animali. Viene costantemente promossa, anche on line, l’adozione dei cani, con ottimi risultati. «Iniziative – continua Libero Mazzaroppi – che si potrebbe cercare di mettere in campo anche ad Aquino, trovando soluzioni che permettano di incidere il minimo indispensabile sulle casse del Comune. Anche da questo si misura il grado di civiltà di una città, che purtroppo continua invece ad essere lasciata alla deriva» Va aggiunto, inoltre, con rammarico, che ad Aquino da lungo tempo opera attivamente una associazione impegnata nel settore ma il Comune, ed il sindaco in particolare, invece di incentivarne le attività, le osteggiano. Il comportamento assume maggiore gravità nel momento in cui si viene a conoscenza che le ire del sindaco derivano da una avversione nei confronti del giovane presidente reo di non aver accordato il suo consenso all’amministrazione in carica. Tutto questo è inaudito!!! Della serie “o con me o contro di me”. .