A 43 anni si lancia sotto ad un treno, traffico ferroviario paralizzato per oltre un’ora

16 agosto 2010 0 Di redazione

Treni fermi per circa un’ora, ieri sera, sulla linea Pescara Bari a causa di un suicidio. L’insano gesto compiuto da un uomo di circa 43 anni di Pescara, ha reso funesto le ultime ore del Ferragosto abbruzzese. Pare non vi siano dubbi sulla dinamica di quanto è accaduto nel territorio di Fossacesia;  l’uomo, alle 20 circa, ha aspettato vicino ai binari che sopraggiungesse un Eurostar e, poi, si è lanciato contro il treno alla ricerca della morte. Il transito dei convogli è stato bloccato per circa un’ora, poi è ripreso ad un solo binario. Sul posto si sono recati, oltre agli agenti della polizia ferroviaria, anche i vigili del fuoco di Lanciano.

Er. Amedei