Bestiale gioco sulla Salerno – Reggio Calabria, attirano randagi sulla corsia di sorpasso per farli investire

19 agosto 2010 0 Di redazione

“Spargevano recipienti pieni di acqua ai lati della corsia di sorpasso sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria in direzione Reggio al fine di attirare i cani assetati per poi farli investire dagli automobilisti di passaggio”. Qualcunjo sostiene che la mamma dei cretini è sempre incinta e certe storie gli danno ragione. L’ennesima denuncia dell’associazione animalista ambientalista AIDAA è riferita a fatti avvenuti tra il 6 e l’8 agosto in un tratto di inizio autostrada (Zona Salerno) nel momento di maggior traffico di turisti in direzione sud. “Secondo le testimonianze raccolte – si legge in una nota stampa – e inviate insieme ad una denuncia penale alla procura della repubblica di Salerno e alla Polizia Stradale che si occupa del tratto autostradale, alcuni ignoti delinquenti si sarebbero divertiti a posizionare alcuni recipienti colmi d’acqua ai bordi della corsia di sorpasso richiamando cosi i cani assetati che vagano nella zona e che sarebbero potuti facilmente avvicinarsi ai recipienti in quanto in quel tratto era presente un cantiere sull’autostrada e quindi un restringimento. Secondo le testimonianze raccolte almeno due cani sarebbero stati travolti ed uccisi proprio mentre stavano bevendo, e i loro cadaveri sarebbero rimasti sulle corsie dell’autostrada, ma da quanto emerge dalle testimonianze potrebbero essere molti di più gli animali uccisi con questo disgustoso e crudele gioco. Per questo motivo il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce oggi dopo aver informato telefonicamente delle segnalazioni ricevute la sezione di Salerno della polizia Stradale che si occupa di controllare quel tratto di autostrada ha inoltrato una dettagliata denuncia alla procura della repubblica della città. “Purtroppo siamo venuti a conoscenza tardi di quanto accaduto ai cani randagi uccisi in autostrada dopo essere stati attirati con delle ciotole di acqua fresca nei primi giorni di agosto- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- ma abbiamo comunque informato le forze di polizia e la procura, in quanto questi delinquenti potrebbero riprovarci e oltre a uccidere in maniera barbara i cani questo gioco idiota commesso da idioti senza pari potrebbe provocare anche vittime umane. Chiediamo inoltre a chiunque eventualmente visto gli autori di questi fatti che sono reati penali di informare sia la polizia stradale che noi telefonandoci al numero amico 3926552051, chiediamo anche- conclude Croce- che chiunque abbia notizie in merito ad altre vicende simili di chiamarci senza esitare e di contattare immediatamente le forze dell’ordine al fine di evitare la morte atroce di molti cani investiti ed uccisi, ma anche di evitare il rischio di gravi incidenti stradali”.