Cassino-Roccasecca 2-1, confermato Raia

27 agosto 2010 0 Di admin

Asd Cassino 1924 (4-4-2): D.D’Aguanno; Palombo(60 Vendittelli), Di Pietra, Capocci(46’Fiorentini), Tomas; Palma, Raia, Russo(60’ Lombardi), Kiska(65’ T.D’Aguanno); De Luca, Marsella(46’Tarabonelli). All: Scorsini.
Alla sua seconda uscita stagionale l’ASd Nuova Cassino 1924 conferma le buone impressioni già intraviste nel triangolare di Sesto Campano ottenendo questa volta in più anche il conforto del risultato vista l’affermazione  per 2 a 1 contro la formazione del Roccasecca fresca di ripescaggio in Eccellenza. Prima frazione di gioco vivace e briosa con un Cassino che per nulla intimorito dalla differenza di categoria cerca subito di fare la partita affacciandosi spesso in area avversaria. E’ il centravanti (in prova)  Simone Marsella che al 15° porta in vantaggio gli azzurri  trafiggendo il portiere roccaseccano con un preciso diagonale di sinistro, dopo aver approfittato di una indecisione del suo marcatore diretto. La reazione dei biancorossi non si fa attendere ma il portiere D’Aguanno si disimpegna con sicurezza ben coperto dalla sua linea difensiva fino alla mezzora, quando si concretizza il pareggio, agevolato da una distrazione collettiva sugli sviluppi di una
punizione battuta a sorpresa che consente all’ex Guido Gatti di appoggiare facilmente in rete  su un cross rasoterra filtrato fin sul secondo palo. Appena un paio di giri di lancette ed arriva l’eurogol firmato da capitan Raia che risulterà poi decisivo: la bandiera azzurra, senza dubbio il migliore in campo, lascia partire dalla trequarti un gran tiro che si spegne all’incrocio dei pali strappando gli applausi a scena aperta del folto pubblico presente. Dopo l’intervallo complice il caldo e la girandola di sostituzioni la partita scema lentamente con poche occasioni sull’uno e sull’altro fronte: un gol annullato  per evidente fuorigioco ed un tiro appena alto per il Roccasecca che fanno il paio con una conclusione di Raia a fil di traversa ed un tiro di Tarabonelli (altro attaccante in prova) sull’esterno della rete per il Cassino. La squadra comunque appare in netta crescita e sta cercando di recuperare in fretta il ritardo di preparazione. Ora rimangono altri 10
giorni prima del’esordio in campionato per affinare la condizione e l’intesa tra i reparti senza dimenticare che la società e il DS Capitanio stanno ancora sondando il mercato per consegnare al mister una rosa completa in tutti i reparti: nel test col Roccasecca di Pino Riccio erano in prova i due attaccanti Tarabonelli e Marsella mentre i due centrali difensivi Ivan Di Pietra(ex Sora) e Davide Fiorentini(ex Ceccano, Morolo, Isernia e Vallecorsa) hanno firmato con la società cassinate andando a rinforzare il reparto arretrato orfano dell’infortunato Antonio Cappelli.
Mister Scorsini a fine gara ha rimarcato ancora una volta come questa squadra al lavoro da soli 15 giorni presenti già una sua fisionomia ed applichi con efficacia quanto provato in allenamento,come siano giunte risposte positive sia a Sesto Campano che contro il Roccasecca, e che la convincente vittoria ottenuta al cospetto di un avversario di categoria superiore risulterà importante per il morale di un gruppo che si è formato da pochi giorni in cui molti dei giovani fuori quota sono alla loro prima esperienza a questi livelli. Non ci sarà da illudersi perchè almeno il primo mese di campionato servirà ancora come momento di costruzione e di preparazione e dovranno essere bravi i ragazzi ad ottenere il massimo in questo frangente per poi iniziare il loro vero campionato. L’obiettivo è quello di arrivare al debutto in una condizione fisica sicuramente non ottimale ma accettabile e con un impianto di gioco collaudato in ogni reparto. Non aiuteranno il lavoro di recupero del gap nei confronti delle altre pretendenti i due impegni nei preliminari di Coppa Italia di Promozione contro il Montespaccato in programma per mercoledì 8 e 15 settembre. I due turni infrasettimanali priveranno il tecnico Scorsini della possibilità di lavorare sulla condizione atletica di una squadra costretta a scendere in campo ogni tre giorni in un momento in cui avrebbe avuto bisogno di allenarsi con continuità per mettere benzina nelle gambe. L’impegno è la voglia di onorare la prestigiosa casacca cassinate sono alla base del lavoro del mister Marco Scorsini che ha stilato il programma che accompagnerà la squadra al debutto di domenica 5 settembre in quel di Olevano: per venerdì e sabato sono previste due pesanti sedute di carico prima della domenica di pausa. Si riprenderà lunedì alle ore 17 con un’altra intensa seduta; per martedì è prevista invece una giornata di riposo. Poi mercoledì ancora lavoro pomeridiano alle 17 mentre per giovedì è in programma l’ultimo test amichevole su campo sintetico(come la superficie che gli azzurri troveranno ad Olevano) contro un avversario da definire. Venerdì ultima seduta pomeridiana prima della rifinitura fissata per il sabato mattina alle ore 11.

Per quanto concerne il settore giovanile invece, l’Asd Nuova Cassino 1924 ha raggiunto un accordo di collaborazione con la scuola calcio di Peppino Capizzi che si fonderà con il neonato sodalizio cassinate prendendo parte ai campionati juniores provinciali, Allievi e Giovanissimi regionali oltre a formare le varie squadre dei Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti.

Dal 6 settembre inizierà anche l’avventura della compagine che parteciperà al torneo di serie C femminile, una novità assoluta nel panorama calcistico cassinate.

Si ricorda inoltre che prosegue la Campagna Abbonamenti: è possibile sottoscrivere la propria adesione presso il negozio di articoli sportivi 3S in via D’annunzio nell’orario: 10-13 e 16.30 20.

N.B. Contrariamente da quanto riportato da alcuni organi di stampa, il capitano Angelo Raia ha firmato l’accordo con il Cassino sin dal giorno del raduno. L’Asd Cassino 1924 inoltre, in ottemperanza alle dichiarazioni del mister Marco Scorsini, intende precisare che non basta chiamarsi “Cassino” per vedersi affibbiato il ruolo di favorita del girone. Men che meno se si è partiti con evidente ritardo rispetto alle altre squadre e con le enormi difficoltà logistiche di cui tutti sono a conoscenza. La squadra è ancora un cantiere aperto che funziona bene come si evince dal test col Roccasecca: con questi presupposti non si può che cominciare l’avventura nel campionato di Promozione con grande entusiasmo ma allo stesso tempo con i piedi ben saldi a terra, mostrando un basso profilo, segno di umiltà e voglia di lavorare con impegno e passione evitando di vendere ad una piazza abituata ad altri palcoscenici il classico “fumo negli occhi”.