Idea Fiction Festival, successo per la “prima” del film di Nichetti

20 agosto 2010 0 Di redazione

Grande successo per la serata inaugurale dell’Idea Fiction Festival. Gremita la sala del Kursaal di Giulianova (TE) per la prima nazionale del film tv “Agata e Ulisse” di Maurizio Nichetti, proiettato ieri sera alle 22. Ricco il parterre delle personalità intervenute al taglio del nastro e presenti nella sala congressi, dove si stanno svolgendo i momenti di speed dating e i workshop con sceneggiatori e registi del calibro di Riccardo Recchia, Maurizio Sangalli, Luigi De Filippis e Renata Avidano. Impeccabile la grazia di Miriam Galanti, madrina del Festival, che ha presentato la serata insieme ad uno dei volti più noti del panorama televisivo italiano: l’attore Maxi Gigliucci.
Anche domani (21 agosto) appuntamento con i concorsi pilot per la giuria presieduta da Leo Zani e composta da Arianna Dell’Arti, Enrico Salimbeni e Duccio Forzano. I giurati saranno chiamati ad esaminare i seguenti lavori: “Aurum – La Vera” di Salvatore Metastasio, “Io Confesso” del Gruppo Uscita di Emergenza, “Diavoli nella polvere” di Riccardo Cendamo e Simone Siragusano, “Noiseless hotel” di Luigi Favali, “Torno subito” di Beatrice Desideri e Dea Grambelli. Le valutazioni saranno precedute alle 16 dal workshop di regia televisiva con Riccardo Recchia.
Per il presidente della giuria Leo Zani, direttore creativo sit com Mediaset, “L’obiettivo dell’IFF è quello di vagliare numeri zero per le fiction. Credo che, come per tutti i debutti, questa idea funzionerà. Noi come Mediaset, ad esempio, abbiamo lanciato il Giffoni Film Festival. È importante il contatto con i giovani, con i ragazzi, non solo per loro ma anche per noi, per uno scambio reciproco. Siamo alla ricerca di nuovi talenti e di progetti innovativi da scoprire. L’IFF sarà una vetrina sia per noi sia per i giovani. Sono entusiasta di partecipare a questo Festival in qualità di giurato perché ho conosciuto il direttore artistico Luca Zenobi e credo nella qualità del suo progetto e nelle sue finalità”.
Soddisfatto l’assessore comunale al Turismo, Archimede Forcellese: “Con il terremoto l’Abruzzo ha subito un duro contraccolpo turistico: a Giulianova c’è stato un calo di presenze, nonostante la nostra città non sia stata colpita dal sisma. Anzi, noi abbiamo volentieri ospitato gli “sfollati” negli alberghi della nostra costa. Ora è tempo che questa terra rinasca, e l’IFF è anche un’occasione di turismo dello spettacolo: la movida della costa adriatica sarà allietata in questi giorni dalla presenza di artisti di strada e da un piccolo mercato di prodotti locali ed eno-gastronomici, nonché da alcune serate a tema musicale per l’intrattenimento sia degli ospiti del Festival sia dei turisti abituali”.
Il Sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, ha aggiunto: “Un Festival che si occupi delle “pillole di fiction”, che poi possono diventare un prezioso spunto per le reti televisive, può essere la base per progetti importanti. L’amministrazione ha creduto nell’IFF dando la propria disponibilità. Crediamo che questo appuntamento possa crescere nel corso degli anni”.