Litigio tra amanti in piena notte, intervengono i carabinieri

18 agosto 2010 0 Di redazione

Notti di furenti litigi in via Arigni a Cassino; notte di tradimenti, di camice strappate, di messaggi compromettenti e di telefonini rubati. Una storia tra un uomo e una donna che ha mantenuto impegnata una pattuglia dei carabinieri fino all’alba di stamattina per evitare gravi conseguenze.
Tutto sarebbe iniziato ieri sera dopo un incontro, forse l’ultimo tra i due. Lei voleva chiudere la storia clandestina e lui no. Per questo, nei giorni scorsi, l’avrebbe tempestata di sms e telefonate dai toni poco rassicuranti. Probabilmente temendo una denuncia, ieri sera a quell’incontro, l’uomo ha strappato il telefonino dalle mani di quella che voleva essere ormai la sua ex amante. Lei però non c’è stata e ha raggiunto l’uomo sotto casa, chiamando i carabinieri per denunciare il furto del cellulare. A quel punto sarebbe sceso lui e tra i due è nata anche una colluttazione con la donna che, nel pretendere, il cellulare gli ha letteralmente strappato la camicia. A fare da interposizione tra i due litiganti, c’erano i carabinieri che, a fatica, e per buona parte della notte hanno dovuto fare da “colombe”.
Er. Amedei