Molesta una 13enne, davanti al Gip: “Non avevo gli occhiali”

3 agosto 2010 0 Di redazione

Ha dato la colpa alla sua miopia. Finito in manette per violernza sessuale ai danni di una ragazzina di 13 anni sulla spiaggia di Serapo a Gaeta (Lt), un ingegnere Napoletano di 33 anni, si è difeso questa mattina durante l’interrogatorio di garanzia a Latina, sostenendo che sabato pomeriggio, è entrato in acqua senza occhiali anche per via del mare mosso, e che non avrebbe quindi visto che la persona che si accingeva a molestare era così giovane. La ragazzina, infatti, è uscita dall’acqua in lacrime raccontando che l’uomo l’aveva palpeggiata. Immediato l’intervento dei carabinieri che lo hanno arrestato. Oggi gli sono stati concessi gli arresti domiciliari.