Proposta di Coldiretti: Menù a chilometri zero anche nelle scuole della Ciociaria

4 agosto 2010 0 Di redazione

“Potrebbe arrivare, finalmente, anche nelle scuole della Ciociaria, il menu a chilometri zero con l’elaborazione di piatti secondo i principi di un’alimentazione equilibrata, ma anche considerando la varieta’ e la stagionalita’ dei cibi, utilizzando anche proposte di alimenti tipici della regione e della provincia di residenza, per insegnare ai bambini il mantenimento  delle tradizioni”. E’ quanto afferma il direttore della Coldiretti di Frosinone, Gianni Lisi, nel sottolineare che l’importante novità è contenuta nelle linee guida per la ristorazione scolastica fissate dal Ministero della Salute. Si contribuisce ad arricchire e qualificare – spiega Lisi – l’offerta delle mense ma anche a favorire la conoscenza e l’integrazione nei propri territori di residenza delle nuove generazioni di vecchi e nuovi.
Il progetto della Coldiretti per la filiera agricola che ha portato allo sviluppo della vendita diretta in fattorie, malghe e cantine e al moltiplicarsi dei mercati degli agricoltori è stato corredato dal sostegno a nuove leggi per la valorizzazione del “chilometro” zero, una realtà normativa che esiste attualmente in Veneto e in Calabria.
La Coldiretti – ha aggiunto Lisi – è anche impegnata promuovere il progetto educazione alla campagna amica nelle scuole con la firma di un protocollo con il Ministero della Salute per recuperare, soprattutto nelle giovani generazioni, i principi della tradizione, della sana alimentazione, della stagionalità dei prodotti e della realtà territoriale per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’ agricoltura con i cibi consumati ogni giorno. Ovviamente la nostra struttura è a disposizione per meglio esplicitare queste novità e al fine di introdurre alcuni prodotti tramite garantiti dal nostro circuito di imprenditori di Agrimercato e Campagna Amica”.