“Ruba” il figlio alla moglie a scopo… didattico

6 agosto 2010 0 Di redazione

Rapisce il figlio di tre anni per far capire alla moglie che il bimbo ha bisogno di maggiori attenzioni. I carabinieri, però, danno una lezione ad entrambi denunciandoli per concorso in simulazione di reato e abbandono di minore. Una vicenda accaduta oggi a Ferentino che, alla fine, ha strappato sorrisi, ma per come si erano messe le cose, si è temuto per il peggio. La donna di 35 anni di origini albanesi, ha parcheggiasto la propria auto per fare una commissione all’interno di un centro commerciale, lasciando all’interno della vettura il figlio di tre anni. Quando è uscita il bambino non c’era più e, quindi, ha chiamato i carabinieri temendo un rapimento. Immediate le ricerche che hanno coinvolto oltre ai militari della stazione di Ferentino, anche quelli del nucleo operativo della compagnia di Anagni. Poco dopo però, è emerso che il figlio era stato preso dal padre del piccolo, un italiano di 35 anni, che voleva così responsabilizzare la donna ad una maggiore attenzione del piccolo. Per questo moglie e marito sono stati denunciati per concorso in procurato allarme e abbandono di minore.