Uccide l’avatar del marito virtuale e ora rischia 5 anni di prigione

16 agosto 2010 0 Di redazione

Oramai, tocca farsene una ragione: mondo reale e virtuale vanno intrecciandosi sempre più, generando storie che hanno del paradossale. E’ successo in Giappone, dove una donna di 43 anni, appassionata del gioco on-line “Maple Story”, si è voluta vendicare del marito poichè questi aveva deciso di divorziare da lei senza alcuna plausibile motivazione. Al ché la donna, seriamente arrabbiata, ha deciso di vendicarsi, entrando nel gioco con l’userid e password dell’uomo e …uccidendolo. Ora, però, la donna – che ha dichiarato che non avrebbe voluto certamente praticare alcuna ritorsione nella vita reale, e che il suo desiderio era solo quello di dare all’ex-marito una sonora lezione – rischia ben cinque anni di galera e una multa del valore pari a ben 5.000 dollari per …accesso illegale ad un sistema informatico ed illecite modifiche a dati elettronici. E il vero problema è che in prigione, al posto suo, non potrà certo mandarci il suo avatar!

di Palma L.