Writers ‘all’assalto’ dei muri intorno alla stazione Termini

27 agosto 2010 0 Di redazionecassino1

Molte presenze indisciplinate hanno animato l’estate di Roma. Dopo i crawl tour alcolici nei pub della città è stato il turno dei turisti che hanno pensato bene di prendere il sole comodamente sdraiati ai bordi delle più importanti fontane della città, quando non direttamente dentro.
Adesso è il turno dei writer. Nella notte il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Roma ha fermato due giovani stranieri, uno svizzero di 27 anni e un francese di 33, sorpresi all’opera lungo i muri perimetrali della stazione di Termini. I due erano nel mezzo dell’azione “armati” di ben 52 bombolette di vernice spray, naturalmente di diversi colori. Otto di queste erano negli zaini dei writer, altre 44 si trovavano nel protabagagli della loro auto. Sembravano pronti a dare vita a un’opera decisamente imponente.
Dura ultimamente l’esistenza per i writer in Italia: le multe sono salatissime anche solo per chi vende il materiale necessario ai minorenni; in molte città italiane, poi, i sindaci hanno indetto una vera e propria battaglia senza confini ai graffitari. Il primo cittadino di Firenze Matteo Renzi, ad esempio, ha palesemente invitato gli abitanti del capoluogo toscano a denunciare chi imbratta i muri della città.