Giorno: 17 settembre 2010

17 settembre 2010 0

Afghanistan, muore uno dei militari italiani feriti

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Uno dei due militari feriti in Afghanistan è morto a causa delle gravi ferite riportate nello scontro a fuoco in cui, le forze militari italiane erano impegnate per catturare quattro attenbtatori che, poco prima, stavano piazzando delle bombe sulla strada che da Farah conduce a Delaram. Un aereo spia aveva segnalato che un gruppo di quattro uomini stavano minando un tratto di strada. Sarebbe, a quel punto, partito il blitz delle forze militari Italiane per individuare ed arrestare gli attentatori che si erano rifugiati in una casa. Le forze speciali intervenute con un elicottero CH47 e da altri elicotteri Mangusta hanno assediato la casa e nella sparatoria che ne è seguita per arrestare gli attentatori, due militari italiani, uno dei quali ufficiale, sono rimasti feriti. Poco dopo, uno dei due è deceduto.

17 settembre 2010 0

Discarica Cerreto, Tedeschi (IdV): “Fiducia nella magistratura, verità verrà fuori”

Di redazione

“Piena e totale fiducia nell’operatività del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. La notizia secondo cui il GIP avrebbe disposto il dissequestro della discarica provinciale di Cerreto (Roccasecca) mi fa ritenere che non debbano esserci motivi di preoccupazione circa le ipotesi di un presunto traffico illecito di rifiuti pericolosi e nocivi finiti nella discarica in questione.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori Annamaria Tedeschi. “Si era parlato anche di ben sette Regioni coinvolte nel traffico di quello che nel gergo degli organizzatori del traffico veniva chiamato “mescolone”. C’è da ritenere allora che il mescolone suddetto di cui gli inquirenti, come da informazioni giornalistiche, avevano avuto notizia grazie ad intercettazioni telefoniche, sia finito altrove. Auspico pertanto che il prosieguo delle indagini conduca ad individuare la reale ed effettiva destinazione dei camion contenenti il mescolone. La nostra Provincia è fortemente martoriata da casi di inquinamento grave e i cittadini si attendono una giustizia che si traduce in diritto alla salute. Se il mescolone non è finito nella discarica di Cerreto sarà necessario, importante ed imperativo accertare il o i luoghi dove è stato illecitamente ubicato o incenerito. La fiducia che ripongo nel GIP della Procura di Santa Maria Capua Vetere mi fa ritenere con ragionevole certezza che le indagini daranno i loro frutti. Resto comunque in attesa che in Consiglio Regionale venga discussa la mozione alquanto articolata da me presentata con la quale si richiede la chiusura della discarica di Cerreto che, ricordo per chi non conoscesse la zona, è ubicata alla confluenza di tre corsi d’acqua di cui uno è il fiume Liri. Ricordo anche, per dovere di cronaca, che il sito della discarica all’epoca della concessione dell’autorizzazione fu dichiarato il più idoneo nonostante nello studio preliminare fosse indicato al quarto posto in classifica. Questo balzo di posizione ha sempre insospettito i cittadini, così come il traffico di camion verso la discarica nelle ore notturne. Non mi resta che augurare buon proseguimento di lavoro al GIP nella speranza, sicuramente non vana, che un giorno la giustizia renderà onore alla dignità del nostro territorio. Auspico tuttavia che nel frattempo i decessi per tumore nella zona circostante la discarica possano avere un totale azzeramento, ma sono consapevole che invece purtroppo questa è una vana speranza.”

17 settembre 2010 0

Basket Lanciano / Al Palasport la Tercas e la Sunrise hanno dato spettacolo

Di redazione

L’elogio dei centri. È quello cui hanno dato vita Banca Tercas Teramo e Sunrise Scafati nell’amichevole andata in scena a Lanciano ed organizzata dalla Mb Azzurra in collaborazione con la locale sezione del Panathlon e col patrocinio di Comune, Provincia di Chieti e Regione Abruzzo. Circa mille persone hanno affollato il Palasport lancianese, fornendo una cornice non indifferente per l’evento, per vedere all’opera le due formazioni. Sono stati i due pivot, Flecher e Chiacig, i fattori di una gara in cui, sul fronte Teramo, il play Zoroski ha dato vita ad una buona prova in particolare nelle conclusioni dall’arco dei tre punti. Sull’altro fronte, assieme al centro di Cividale del Friuli, in evidenza anche Adams anche lui andato in doppia cifra. Il confronto ha visto un avvio a spron battuto di Teramo forte anche del lavoro di Hall e della precisione dalla media di Ahearn. Arrivata anche a toccare le venticinque lunghezze di margine, la formazione biancorossa è stata raggiunta e superata negli ultimi secondi quando Adams si è conquistato – ed ha realizzato – due tiri liberi, coi biancorossi abruzzesi che hanno pagato un ultimo quarto in forte calo. Al termine, grandi emozioni e tanti applausi per le premiazioni, che hanno chiuso una giornata memorabile accolta con grande entusiasmo dai vertici della Mb Azzurra, protagonisti di un mercoledì da urlo capace di porre in evidenza il lavoro a trecentosessanta gradi di promozione della disciplina cestistica fatto dal team del presidente Rapino.

ILTABELLINO DELLA GARA BANCA TERCAS TERAMO 79 SUNRISE SCAFATI 80 (22-11, 51-32; 67-54) TERAMO: Listwon, Zoroski 19, Ahearn 11, Boscagin 5, Lulli 2, Diener 7, Martelli, Hall 10, Shaw 6, Polonara 4, Flecher 15. All.: Capobianco. SCAFATI: Levin 7, Casini 8, Amoni 3, Portannese 1, Adams 18, Baldassare 8, Fattori 2, Davis 2, Chiacig 21, Avanzini. All.: Griccioli. ARBITRI: Weidmann (Campobasso), Di Francesco (Teramo) e Di Giambattista (Pescara).

17 settembre 2010 0

Il futuro dell’Enel in Abruzzo. Positivo l’incontro con il prefetto de L’Aquila

Di redazione

Positivo l’incontro tra il Prefetto dell’Aquila ed Enel: l’Azienda conferma il proprio impegno sul territorio abruzzese. La presenza di Enel nel territorio abruzzese, con particolare attenzione alle aree colpite dal sisma, la nuova organizzazione dell’azienda e il piano di investimenti nella provincia. Questi i temi affrontati dai referenti territoriali dell’azienda nel corso dell’incontro con il Prefetto dell’Aquila, Giovanna Maria Iurato. La nuova dimensione internazionale di Enel, presente in 23 paesi di 4 continenti, con oltre 60 milioni di clienti, è stata valutata molto positivamente dalla rappresentante del Governo che ha poi voluto conoscere nel dettaglio le diverse attività di Enel nell’area provinciale, soprattutto per la gestione dell’emergenza post-terremoto. I rappresentanti di Enel hanno riconfermato l’impegno della società per la ricostruzione, con particolare riferimento alla realizzazione di nuovi impianti per la distribuzione di energia elettrica e gas, garantendo altresì un costante presidio delle zone dell’Alto Aterno interessate in questi giorni da un nuovo sciame sismico. Al Prefetto sono state inoltre illustrate nel dettaglio le molteplici attività di monitoraggio e controllo delle dighe e degli impianti di produzione di energia elettrica ricadenti nel territorio provinciale, che consentono di rassicurare Istituzioni e popolazione circa il loro inappuntabile grado di sicurezza. Particolare attenzione è stata infine dedicata al piano di investimenti di Enel nella Regione Abruzzo, con circa 210 milioni di euro impegnati fino al 2014.

17 settembre 2010 0

Arrestato il rapinatore del Bar 105

Di redazione

I carabinieri della Stazione di Silvi Marina agli ordini del Maresciallo Antonio Tricarico hanno tratto in arresto per concorso nella rapina avvenuta il giorno 05.09.2010 presso il Bar “105” di Silvi Marina, Antonio Di Rocco, 32enne di etnia ROM, residente in Silvi Marina. L’uomo, sottoposto anche alla misura della sorveglianza speciale di P.S., qualche giorno fa si era presentato presso il carcere di Pescara, poiché pensava di dover essere arrestato per aver violato più volte le prescrizioni imposte dalla misura cui è sottoposto, ma in effetti a suo carico non vi era nessun mandato, così si era reso nuovamente irreperibile. I Carabinieri al termine delle indagini sulla rapina al Bar 105, hanno ottenuto nei confronti Di Rocco Antonio, dal GIP del Tribunale di Teramo, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e dopo qualche giorno di ricerche, lo hanno catturato e tradotto presso la casa circondariale di Teramo.

17 settembre 2010 0

Tentano la rapina al distributore, un rumeno arrestato ma il complice scappa

Di redazione

Hanno tentato la rapina ad un distributore di benzina di Frosinone ma sono stati mesi in fuga. Il colpo era stato progettato per oggi pomeriggio alle 14. Avrebbero dovuto prelevare l’incasso del distributore IP sulla Monti Lepini a Frosinone ma poi, qualcosa è andata storta e i due sono stati costretti a fuggire abbandonando l’auto. I carabinieri prontamente intervenuti, hanno arrestato Danut Ciuraru, nato in Romania. Il suo complice è ancora attivamente ricercato. Ermanno Amedei

17 settembre 2010 0

Controlli del territorio, guida senza patenete e in stato di ebrezza

Di redazione

Il servizio di controllo sulle strade della provincia di Isernia, da parte dei carabinieri ha permesso di individuare due persone a cui è stata sequestra la vettura. Una 28enne della provincia di Napoli controllata dagli uomini della Stazione di Pescolanciano sulla fondovalle Trignina in agro di Sessano del Molise, è stata beccata alla guida di una Fiat Palio sprovvista della patente di guida mai conseguita. Oltre alla conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria è stato operato il sequestro e l’affidamento a terzi del veicolo. Nella periferia della città di Isernia, invece, gli uomini del Radiomobile hanno invece denunciato un 43enne boscaiolo del Casertano risultato al controllo con etilometro con valori superiori alla soglia prevista dal codice della strada e pertanto anche in questo caso si è proceduto al sequestro dell’autovettura condotta dall’utente ed al ritiro della patente di guida, mentre per la riscontrata violazione la relativa sanzione di rilevanza penale sarà irrogata dal Tribunale Pentro.

17 settembre 2010 0

Meteo: da oggi, maltempo al nord

Di redazione

Una vasta area depressionaria presente sull’Europa centro-settentrionale sarà responsabile nei prossimi giorni di una breve fase di maltempo anche sui settori del nord Italia e localmente anche al centro. Nel dettaglio, lo scenario meteorologico attualmente disponibile prevede per oggi, venerdì 17 settembre, tempo variabile al settentrione, con fenomeni che interesseranno soprattutto i rilievi alpini e appenninici ed in particolare le Alpi friulane. Nella giornata di domani sabato 18 settembre sono previste piogge abbondanti sui settori alpini e prealpini centro-orientali e sulle zone dell’Appennino ligure e Tosco-emiliano. In serata le piogge raggiungeranno anche le regioni centrali. Infine nella giornata di domenica, 19 settembre, è previsto un leggero miglioramento sulle regioni settentrionali mentre quelle centrali saranno interessate da piogge e rovesci sparsi, che tenderanno ad attenuarsi nel pomeriggio. Per quanto riguarda l’inizio della settimana prossima, da lunedì 20 settembre, il rafforzamento del campo anticiclonico porterà una generale stabilizzazione delle condizioni meteo sull’Italia. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse a partire dal pomeriggio di oggi, venerdì 17 settembre, che prevede precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, sulle regioni del nord. I fenomeni potranno essere accompagnati da attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di Protezione civile.

17 settembre 2010 0

Capi contraffatti, i carabinieri ne sequestrano 250 pezzi

Di redazione

Un 44enne di Casoria (Na) è stato denunciato dai carabinieri di Cassino per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e contraffazione alterazione o uso di segno distintivi di opere dell’ingegno o di prodotti industriali. L’uomo bloccato dai militari operanti a bordo di un’autovettura Renault, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di 250 capi di vestiario di varie marche griffate risultati tutti contraffatti, per un valore commerciale ancora da quantificare.

17 settembre 2010 0

Violenza in famiglia e droga, denunciato un 45enne

Di redazione

Ha picchiato la convivente, la madre ed è stato anche trovato in possesso di droga. Oggi a Ceprano, i carabinieri, hanno denunciato un 45enne di Falvaterra, perché ritenuto responsabile dei reati di “maltrattamenti in famiglia”, “lesione personale” e “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”. Gli accertamenti effettuati dal personale operante permettevano di verificare che lo stesso poco prima, nel corso di una lite per futili motivi, aveva malmenato la convivente e la madre di quest’ultima, causando loro varie contusioni. Nel medesimo contesto i militari, a seguito di accurata perquisizione domiciliare, hanno trovato una pianta di “marijuana” alta circa 150 cm, un barattolo contenente 20 grammi di foglie essiccate di “marijuana” ed un bilancino di precisione, il tutto sottoposto a sequestro.