Giorno: 20 Settembre 2010

20 Settembre 2010 0

Successo di pubblico e di partecipanti al 5° raduno di aereomodellismo ai Panaccioni

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

 E’ giunto alla 5a edizione il Raduno Aeromodellistico organizzato dall’A.S.D. Cassino Modellismo con il patrocinio ed il contributo della presidenza del Consiglio Regionale del Lazio. La manifestazione che ha visto la partecipazione di moltissimi appassionati, provenienti da molte regioni italiane, si è svolto presso il campo di volo Panaccioni a Cassino (Fr) per tutto l’arco della giornata. I modelli di aerei ed elicotteri presenti si sono esibiti in acrobazie spettacolari. Due le tipologie di  modellini in gara: a propulsione elettrica, superleggeri elettrici  e a motore a scoppio. Sono intervenuti il Presidente della Banca Popolare del Cassinate e il Presidente del Consiglio Regione Lazio, Mario Abbruzzese, che ha affermato di non aver mai fatto mancare il suo sostegno a questo tipo di attività, ha, inoltre, elogiato l’organizzatore Pietro Schedi e ringraziato l’Associazione per l’invito; inoltre ha affermato che ad ottobre presenterà un bando per le Attività Sportive. L’organizzatore del Raduno, Pietro Schedi, ha affermato: “Abbiamo creato una struttura invidiata in tutta Italia; se la struttura cresce anche la ciociaria cresce”. Le esibizioni si sono concluse alle 18.30 a seguire, si è svolta l’estrazione dei 10 biglietti vincitori che sono:

171 (elicottero raptor classe 50 titan) 340 (elicottero sceadu evo kit) 725 (aereo funginer) 830 (bicicletta Montain Bike Galaxy) 387 (idropulitrice ZOMIX) 710 (telefono cellulare samsung SGH-S710I) 453 (frigorifero portatile irradio) 844 (ricevitore digitale terrestre) 459 (spazzola arriccia capelli irradio)

10.  737 (buono pasto ristorante pizzeria Rosetta)

I premi devono essere ritirati entro 30 giorni dalla data dell’estrazione.

20 Settembre 2010 0

Cicciolina non esiste più, l’ex pornostar denuncia l’ostruzionismo della Rai

Di redazione

Un po’ come una moderna Maria Maddalena, la pornodiva italiana per eccellenza dice di pagare un peso eccessivo per la sua carriera da pornostar. Nella confessione affidata ai microfoni di TgCom, Ilona Staller, che non gira più hard da oltre 20 anni, si sente un personaggio scomodo che non è riuscito a sdoganarsi per proporsi alla televisione italiana che, sostiene, essere troppo politicizzata. Qualcosa ella sua vita probabilmente rifarebbe ma oggi sarebbe vittima di una forma di embargo proprio da parte dei vertici della Rai. Infatti ogni anni, il suo nome verrebbe fatto ogni volta per l’Isola dei Famosi, salvo poi venire scartata sempre dai vertici della Rai. Eppure, ricorda, di essere stata parlamentare e di aver presentato ben 12 leggi ancora in vigore. Riesce a lavorare anche all’estero in programmi e fiction. Oggi dice di essere una mamma modello e che il suo passato è alle spalle. Lei infatti avrebbe rinunciato a molte proposte per tornare a fare film hard ma, ormai, Cicciolina non esiste più e “… resta un mito insuperabile come Madonna”.