Soccorso in alto mare, partorisce sull’elicottero dei vigili del fuoco

19 settembre 2010 2 Di redazione

Partorisce sull’elicottero dei vigili del fuco ma la bambina non ce la fa. Stamattina, una maxi operazione di soccorso a cui hanno partecipato oltre ai vigili del fuoco anche la Guardia costiera e il 118, non è servita a dare un lieto fine alla vicenda. La donna, una 34enne di Roma. Si era imbarcata ieri a Civitavecchia sulla nave Catania diretta in Sicilia. Al sesto mesi di gravidanza, nulla lasciava supporre che nel corso del viaggio, tra le isole di Ischia e Capri, sono arrivate le prime avvisaglie della possibile nascita. In mare aperto, e soprattutto mosso, l’eliambulanza non ha potuto far nulla per soccorrere la partoriente, quindi è stato necessario far intervenire i vigili del fuoco che, con apposite attrezzature, l’hanno issata a bordo per il trasporto al Cardarelli di Napoli. Quando, però, il velivolo ha toccato terra, la bambina è nata; pesava appena un chilo ed era debolissima. Per questo, poco prima che si potesse intervenire, il suo cuore ha smesso di battere.