Bossi: “Spqr, ‘Sono Porci Questi Romanì”. Dimenticata la storia dei pastori e dei dominatori

27 settembre 2010 4 Di redazione

“S.P.Q.R., cioè Senatus Popoluusque Romanus’, che qui al nord si dice ‘Sono Porci Questi Romanì”. Lo ha detto Bossi ieri sera alla selezione di Miss Padania a Lazzate. Il contesto dell’intervento era quello del gran premio di Formula Uno a Roma e del federalismo che, approvato il quale, si punterà al decentramento dei ministeri. L’uscita poco elegante, tipica del leder della Lega, ha suscitato la reazione del sindaco di Roma Alemanno che ha chiesto l’intervento del Premier Berlusconi. Il presidente della provincia Capitolina, invece, ha definito il senatur un comico che farebbe bene tornasse a fare il ministro. Alessandro Pignatiello, coordinatore della segreteria nazionale del PdcI-Fds invita il leghista a “’Va a ciapà i ratt’”.
Insomma una uscita infelice dato che attaccare la Roma attuale, per Bossi, potrebbe avere un senso, ma attaccare la Roma del passato, quella che dominava il mondo mentre nella sua Padania si pascolavano le pecore, è da comico che “…ciapà i ratt’”.
Ermanno Amedei