Due Ciociari di Coldiretti ai vertici della nuova associazione “L’Impegno”

29 settembre 2010 0 Di redazione

Il nome è già un programma: “L’Impegno”. Si tratta di una nuova associazione che nasce a Frosinone e che intende estendersi non solo nel territorio provinciale ma anche oltre. L’ispirazione è cattolica-cristiana come tende a sottolineare Aldo Mattia, presidente, con un passato ed un presente che lo ha visto impegnato e non poco nell’ambito della Coldiretti, l’organizzazione sindacale che lo ha visto protagonista di una brillante carriera culminata con la direzione della propria regione, il Lazio. Infatti Mattia, dopo aver girovagato un po’ su tutto il territorio nazionale, isole comprese, ed essere entrato nella direzione nazionale, oggi è direttore della Coldiretti del Lazio e per un frusinate purosangue come lui si tratta di un’importante traguardo. Mattia ha voluto in questa avventura insieme a lui, quale vice presidente dell’associazione “L’Impegno”, Gianni Lisi, direttore provinciale della sede di Frosinone. Anche lui ciociaro, di Strangolagalli, anche lui impegnato negli anni scorsi in varie direzioni nell’ambito Coldiretti che lo hanno visto positivo ed apprezzato protagonista sino all’incarico attuale di direttore della sede provinciale della propria provincia. Una bella soddisfazione ed un giusto riconoscimento per i tanti risultati conseguiti ed i sacrifici fatti.
L’Associazione – spiegano Mattia e Lisi – non ha nulla a che fare con la Coldiretti. Infatti “L’Impegno” si pone come sede di elaborazione e di dibattito sociale aperto prioritariamente a tutti coloro che si riconoscono nello spirito dello statuto e dei valori perseguiti dall’associazione che verrà presentata il venerdì prossimo, 1 ottobre 2010, alle ore 11.00 presso la sala riunioni dell’Hotel Astor. Attivo già un sito internet (www.limpegno.it) che rappresenta il fulcro principale della discussione e del confronto per quanti vogliano offrire il proprio contributo.Tra gli obiettivi a medio termine l’organizzazione di specifici forum sui problemi legati all’attualità e sulle reali esigenze dei cittadini che troppo spesso, purtroppo, vengono snobbate o tenuto poco in considerazione. Durante la presentazione saranno presentati i componenti del consiglio direttivo. “Non intendiamo rappresentare un associazione politica – sottolinea Mattia – intendiamo evidenziare, attraverso dei percorsi virtuosi, le priorità che a nostro modesto parere devono essere tenute presenti da chi amministra la cosa pubblica a Frosinone ed in Ciociaria. Un modo per misurare le nostre capacità di impegno per tentare di raggiungere risultati e sinergie con le quali poter vivere in un territorio migliore, più adatto ai tempi di oggi e alle esigenze di quanti lavorano, dei ragazzi e degli anziani. Le nostre attività riguarderanno –conclude Mattia- la cultura, il sociale, lo sport, le nuove tecnologie, l’innovazione e la salvaguardia dell’ambiente. Tutti settori nei quali intendiamo dire la nostra con modestia e tranquillità ma anche con molta determinazione.