Emergenza rifiuti, fermata programmata per il termovalorizzatore di Acerra

28 settembre 2010 0 Di redazione

Con una nota stampa il dipartimento della protezione civile informa lo spegnimento momentano dell’unica linea in funzione dell’Impianto di termovalorizzazione di Acerra. “La prima linea dell’impianto di termovalorizzazione di Acerra – si legge nella nota – è in corso di spegnimento per motivi tecnici, nel primo pomeriggio di oggi infatti si è provveduto alla fermata controllata della caldaia e al successivo raffreddamento. L’intervento di manutenzione è programmato a partire dalle ore 7 di domattina: salvo imprevisti già dalla serata di domani è prevista la riattivazione e, circa 12 ore più tardi l’impianto potrà tornare a bruciare rifiuti. Le altre due linee, come noto, sono già oggetto di interventi di manutenzione programmata.
La temporanea interruzione dell’attività, come peraltro ampiamente chiarito anche ieri nel corso della visita effettuata da rappresentanti della stampa nazionale e locale proprio per verificare personalmente il funzionamento del termovalorizzatore e prendere visione diretta dei dati relativi all’attività, è un’eventualità che rientra nella piena normalità per un impianto industriale complesso come quello di Acerra.
È utile ricordare che l’impianto ha trattato sino ad ora, nei primi nove mesi del 2010, 397mila tonnellate di rifiuti, equivalenti già a due terzi della capacità annua di smaltimento del termovalorizzatore, sempre nel rispetto dei limiti di emissione fissati dagli standard di progetto, molto più severi della normativa europea”.