In 500 hanno assistito all’ultima del festiva Gazzelloni

3 settembre 2010 0 Di redazione

Successo senza precedenti quello del XVI° Festival Internazionale Severino Gazzelloni a Roccasecca, a trionfare è la Magia del Flauto e della Musica.
Oltre 500 persone presenti all’ultimo appuntamento della prima parte, quella estiva, della kermesse in onore del “flauto d’oro”; evento che ha trionfato durante tutte le diverse serate che si sono tenute, grande partecipazione di pubblico assopito completamente dalle magiche melodie interpretate dagli illustri maestri che sono saliti sul palco: dal flautista A. Griminelli al direttore A. Cipriani, dai soprano Anna Corvino e Maristella Mariani al mezzosoprano Clara Calanna, dal tenore Luciano Ganci al baritono Francesco Landolfi, dai flautisti Fabio Angelo Colajanni, J.-L. Beaumadier, Salvatore Lombardi e Michele Marasco al Sergio La Stella e Sara Matteo al pianoforte fino ad arrivare ad un premio Oscar, il grande Luis Bacalov. Presenti nelle diverse serate: l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra del Festival, il Festival Flute Ensemble e l’Orchestra da Camera “Giuseppe Tartini”. A condurre la serata inaugurale l’impeccabile e preparatissimo Tonino Altobelli affiancato dalla bellissima Valeria Altobelli.
Grande commozione durante la serata finale quando il M° Bacalov ha eseguito le musiche del film “Il Postino” di Massimo Troisi e al maxischermo venivano proiettate proprio le immagini del film in questione. Serata molto travolgente soprattutto perché sembrava di assistere ad una intervista fra la presentatrice Valeria Altobelli e il M° Bacalov che “raccontava” con scioltezza e simpatia diversi aneddoti accadutogli con i registi ai quali ha “prestato” le sue musiche per i loro film e spiegava al numeroso pubblico tutti i retroscena che lo hanno portato alla vittoria del Premio Oscar.
La serata è cominciata con la lettura da parte dell’Assessore alla Cultura Riccardo Riccardi del comunicato fatto pervenire dal Presidente della Regione Lazio On.le Mario Abbruzzese all’amico Riccardi, al Sindaco di Roccasecca e a tutta l’organizzazione del festival, in cui il Presidente del Consiglio Regionale, sottolineando l’eccellenza della manifestazione, esprimeva rammarico per non aver potuto presenziare alle serate per impegni precedentemente assunti.
Alla serata oltre al figlio del M° Severino Gazzelloni, Armando e al presidente della BPC Formisano erano presenti diverse autorità politiche: il Consigliere Regionale Anna Maria Tedeschi, il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio e il sindaco di Colle San Magno e gran parte delle loro amministrazioni.
Preziosissime sono state le navette messe a disposizione per garantire facilmente il raggiungimento della piazzetta medievale del castello. La serata è stata trasmessa in diretta radiofonica sui 98.3 FM di radio gioventù (radio ufficiale del Festival) e in Streaming audio su www.radiogioventu.it. La replica della serata potrà essere riascoltata domenica 5 settembre alle 16.00 sui 98.3 FM di Radio Gioventù e in streaming audio su www.radiogioventu.it .
Sul palco sono intervenuti: il presidente della BPC Formisano che ha omaggiato il M° Bacalov con la ciaramella, strumento a fiato tipico ciociaro; il sindaco di Roccasecca che ha nuovamente ringraziato i presenti e ha esaltato la grande eccellenza del M° Severino Gazzelloni; l’Assessore alla Cultura Riccardo Riccardi ha dichiarato che questa 16°ediz. è stata un qualcosa di stellare a livello sia di spessore artistico, quindi qualitativo, che per la partecipazione massiccia di pubblico. Inoltre ha ringraziato tutti gli sponsor che hanno fatto sì che questo Festival continuasse ad ospitare artisti di grandissimo livello.
In chiusura la parola è passata al brillante direttore artistico Fabio Angelo Colajanni applauditissimo dal pubblico. Colajanni ha innanzitutto ringraziato tutto lo staff organizzativo per il lavoro svolto elogiando in particolare l’operato dello scenografo Vincent Tatangelo che ha allestito per l’occasione uno scenario che ha lasciato senza fiato tutti i presenti. Ha inoltre ringraziato tutti gli organi di stampa locali e nazionali che hanno seguito con molta attenzione la manifestazione e i politici, di ogni livello istituzionale, che hanno contribuito a finanziare la kermesse. “Auspico che questa manifestazione non venga strumentalizzata. A prescindere da chi possa essere alla guida del Festival, questa rassegna deve essere considerata un bene della collettività da tutelare. Non finanziarla o cercare di abbatterla significa non voler rendere omaggio ad un figlio illustre di questa terra e far venir meno quell’ intento per cui 16 anni fa è stata creata”.
Calato il sipario sulla prima parte della Manifestazione, si continua con il prossimo concerto che si terrà a Cassino il 21 Novembre con i premiati del Concorso Borse di studio “S. Gazzelloni” edizione 2010. In attesa di questo appuntamento la manifestazione si sposterà nelle scuole di ogni ordine e grado con la manifestazione “Il Festival….nelle scuole!”.