Karate internazionale: lancianesi sul podio al 25° open di Grado

1 settembre 2010 0 Di admin

KARATE INTERNAZIONALE: LANCIANESI SUL PODIO
AL 25° OPEN DÌ GRADO (GO)
TRE BRONZI PER IL CSKS CLUB LANCIANO

Tornati ieri notte dalla trasferta di Grado con risultati importanti, i ragazzi del C.S.K.S. CLUB LANCIANO sono già pronti per ricominciare gli allenamenti.
La prestazione dei nostri atleti è stata ottima, così come lo era il livello della gara, oltre milleduecento iscritti, tra i quali i più forti d’Italia e d’Europa. La gara di sabato prevedeva la prova di Kumite (combattimento), dove abbiamo conquistato una medaglia di bronzo con D’Onofrio Alessia, un settimo posto con Andreoli Giorgia e quattro undicesimi con Alvarez Castiglione Alen, Di Lallo Alessio, Di Lallo Nicolò, Sgrignoli Piero e Blasioli Stefano. Alessia, dodici anni classe Esordienti “A” (1998) nella categoria fino a 68 Kg, è stata bravissima riuscendo ad esprimere tutto ciò che gli era stato chiesto, determinazione, tecnica e tantissima voglia di salire sul podio hanno fatto sì che Alessia riuscisse a conquistare il terzo posto in una gara tanto difficile quanto lo era quella di Grado. Giorgia, meno esperta di Alessia ha avuto il suo momento di gloria classificandosi al 7° posto, sfortunati gli altri quattro dei quali solo Alessio Di Lallo riusciva a superare un turno in una competizione davvero proibitiva per la poca esperienza dei ragazzi di Lanciano. Nella gara di domenica, kata, si affermavano alla grande Alessia D’Onofrio (Esordienti A), confermando il suo stato di forma e Federico Ciafrei nei Cadetti conquistando un ottimo terzo posto, da evidenziare che Federico ha perso il suo unico incontro con la medaglia di bronzo all’ultimo europeo Gabriele Petroni, atleta toscano titolare della Nazionale di ben due anni più grande di Ciafrei. Hanno ben figurato gli altri Esordienti A: Andreoli Giorgia, Di Lallo Nicolò, Alvarez Castiglione Alen e Di Lallo Alessio, quest’ultimo superava il primo turno ma non il secondo. Sfortunata ma brava Abbonizio Stefania, al suo primo anno nella classe Seniores che superava due turni vincendo in entrambi i casi per 5 a 0, doveva cedere poi alla Masnada atleta siciliana e della Nazionale che terminava la sua gara al 3° posto. Blasioli Stefano, nella classe Juniores, dopo aver vinto il primo incontro perdeva nettamente con il Campione Italiano in carica Busatto che alla fine risulterà vincitore delle Classi Juniores e Seniores. Usciti al primo turno Liberatore Andrea e Del Bello Alessandra nei Seniores, Girola Luca, Sgrignoli Piero e Rullo Angelo Umberto nei Cadetti, quest’ultimo accompagnato da una gastrite non è riuscito a dare il meglio di se. Nella classe Seniores maschile avevamo schierato anche Farina Gabriele e Chesi Jonathan, entrambi vincono i primi incontri ma non ce la fanno a superare il terzo turno, classificandosi così all’undicesimo posto.
Il piazzamento in classifica di Farina, Chesi, Abbonizio, Blasioli e della stessa Del Bello, atleti di punta del CSKS CLUB, fa capire il livello della gara, sicuramente molto alto, dove gli atleti si sono confrontati con il “coltello fra i denti” perché oltre alla medaglia ci si giocava l’assegnazione del punteggio della graduatoria per entrare in Nazionale. L’Open di Grado, infatti, è una gara internazionale che fa parte del circuito di competizioni (Campionati Italiani, Internazionali d’Italia Milano, Internazionale di Grado, Internazionale di Campania) validi per l’ingresso in Nazionale. Ciafrei Federico ad aprile c.a. si era classificato al 1° posto nella classe Esordienti B e al terzo posto nella classe Cadetti, con la medaglia di bronzo conquistata a Grado si vede primo nella classifica dei probabili azzurri, infatti, dopo questa competizione si è fermato a Grado, dove parteciperà agli allenamenti della Nazionale Italiana Giovanile che si protrarranno fino a Mercoledì 1 settembre.

Dichiarazione del Maestro Pietro Antonacci: “ La mia presenza in gara è saltata per un fastidioso mal di schiena, ma i miei ragazzi si sono comportati bene, dando il massimo in ogni momento della gara. Luisa Gandelli e Gabriele Farina con l’incarico di Coach, hanno fatto sentire agli atleti il loro sostegno morale e i ragazzi hanno risposto dando in cambio la conquista di buoni piazzamenti e ben tre medaglie di bronzo, migliorata quindi la prestazione dello scorso anno dove proprio Farina era stato protagonista vincendo un bronzo nel kata. Due delle tre medaglie arrivano da una ragazzina (1998) esordiente in ogni senso, alla sua prima vera gara di alto livello, si tratta di Alessia D’Onofrio, che ha dimostrato attaccamento a questo sport e che si è allenata con impegno per tutta l’estate. Come sempre o, quasi sempre, l’impegno, la passione e la forza di volontà ripagano, e questo è il caso di Alessia e anche di Federico altra medaglia di bronzo. Federico (1996) che vive nel Lazio, tutte le settimane e spesso più volte durante la settimana viene a Lanciano ad allenarsi con il sottoscritto percorrendo ogni volta 600 km. Federico grazie a questo risultato, si piazza al primo posto nella classifica dell’atleta che rappresenterà l’Italia agli europei di Febbraio 2011. Gli altri hanno fatto del loro meglio, superando più turni ma non riuscendo a salire sul podio, cosa molto difficile in questa gara che ha visto la partecipazione di oltre 1200 atleti. Sono contento, mercoledì rivedrò i ragazzi e si ricomincia con gli allenamenti visti i numerosi impegni regionali, nazionali e internazionali che ci attendono in questo secondo semestre”.
[nggallery id=172]