La Caramella Buona arriva in Ciociaria – Storace inaugura presidio per la sicurezza dei minori

14 settembre 2010 0 Di admin

Confermato l’importante appuntamento del 15 settembre ad Acuto: alle ore 19 l’On. Francesco Storace, Consigliere regionale, inaugurerà la seconda Casa Buona con annesso un presidio de La Caramella Buona Onlus, Associazione attiva nella tutela dei minori a livello nazionale e internazionale da oltre 13 anni.
“Essere riusciti, a distanza di un anno, ad allestire una seconda Casa Buona – spiega Roberto Mirabile presidente della Onlus – è un successo che intendo condividere con tutti i collaboratori e sostenitori. La Casa Buona rappresenta le nostre braccia, l’aiuto concreto che La Caramella Buona può offrire a donne che troppo spesso insieme ai loro bambini subiscono violenza ma non possono scappare perchè non sanno dove andare.”
Dai dati ISTAT del 2006 le donne tra i 16 e i 70 anni che dichiarano di esser state vittime di violenza, fisica o sessuale, almeno una volta nella vita sono 6 milioni e 743 mila, cioè il 31,9% della popolazione femminile; considerando il solo stupro, la percentuale è del 4,8% (oltre un milione di donne).
Il 14,3% delle donne è stata oggetto di violenze da parte del partner e il 93% delle violenze perpetrate dal coniuge non viene denunciata; la percentuale sale al 96% se l’autore non è il partner.
Basta soffermarsi sulle cronache recenti per capire quanto il fenomeno si sia sviluppato nel giro di 5 anni.
“Un altro risultato concreto, un riscontro tangibile per tutti coloro che credono nel nostro operato; – prosegue Mirabile – lo stesso ufficio vorremmo diventasse presto punto di riferimento per attingere informazioni utili e prima assistenza e finora dato l’affetto dimostrato dagli Acutini e non solo, credo ci siano tutte le premesse!”.

Parole d’orgoglio arrivano anche dal Sindaco di Acuto Augusto Agostini: “Il fatto che La Caramella Buona abbia voluto scegliere Acuto per un importante presidio e punto di riferimento è per me, per l?intera Amministrazione, e per i cittadini di Acuto, un motivo di orgoglio giacché è una grande opportunità di crescita per il Paese ed il territorio. Ne siamo sinceramente grati e non mancheremo di metterci a disposizione per ogni collaborazione possibile con la “nostra” Associazione.”