La Russa ai finiani: “Mi appello a chi è stato eletto con i voti del Pdl”

20 settembre 2010 0 Di redazione

“Non c’è nessuna ragione per credere che i finiani non siano sinceri quando dicono che voteranno a favore di Berlusconi”. Lo ha detto il Ministro La Russa a Porta a Porta riferendosi a quando, la prossima settimana, Berlusconi chiederà alla Camera la fiducia su un programma di cinque punti
“Mi appello – ha detto sempre La Russa – a chi è stato eletto nel Popolo della Libertà e che da un certo periodo in poi non ha votato più per il Governo. E’ un atto di onestà a chi è stato eletto grazie al Pdl. All’Udc dico che non siamo noi a tirare la giacchetta ai parlamentari, ma c’è un dibattito aperto e chi vuole faccia le sue scelte”. Di Pietro, seduto di fronte, ha ricordato la mozione di sfiducia per il Governo che ha proposto di presentare congiuntamente al Pd.
“Per presentare mozione di sfiducia nei confronti del governo c’è bisogno del 10% per cento dei parlamentari e per questo aspettiamo che il Pd risponda alla nostra proposta”.
Ai finiani ha detto, “Fini che a Mirabello ha parlato come se fossi io, deve decidere che cosa fare. Pur senza conoscere i cinque punti, e riconoscendo il problema morale di questo Governo, ha già annunciato la fiducia: ho l’impressione che vogliono giocare al rialzo”.
Er. Amedei