Lapidati in stazione, due uomini assassinati a “sassate”

18 settembre 2010 0 Di redazione

Lapidati all’interno della stazione ferroviaria di Foggia. Si tratta di due uomini stranieri trovati tra i binari uccisi, con tutta probabilità, a colpi di pietra. Il primo corpo trovato daglia agenti della Polfer è quello mdi un uomo di 40-45 anni di nazionalità rumena trovato con il capo fracassato da pietre. Poco dopo, in un casello abbandonato non molto lontano, un altro corpo, quello di un nord africano, che portava anche lui sulla testa, evidenti segni di ferite causate da sassate scagliate con violenza. Il corpo di quest’ultimo era coperto da immondizie, forse ad occultarne il cadavere e, secondo il medico legale, il decesso è avvenuto alcuni giorni fa. Forse la grande attenzione mediatica data al caso dell’iraniana Sakineh ha dato agli assassini un’idea per uccidere le loro vittime.