Le scosse di terremoto fanno crollare… le prenotazioni dei turisti

4 settembre 2010 0 Di redazione

Settembre ha portato in Abruzzo, ed in particolare nella zona de L’aquila, un nuvo sciame sismico che preoccupa la cittadinaza e fa annullare le prenotazioni dei turisti. Il terremoto a cui la provicnia abruzzese ha già pagato un tragico prezzo, continua a ferire ritardando la ripresa. Negli ultimi giorni sono stati oltre uina decina le scosse di terremoto registrate nel cratere; lievi scosse che non superano il 3,3 di magnitudo ma che sono servite per far crescere nuovamente la paura. Alcune zone del centro storico de L’aquila sono state chiuse mentre la gente è tornata a dormire nelle tende nuovamente montate dalla protezione civile. Se danni materiali sono stati limitatissimi, quelli economici, invece, si candidano ad essere ingenti. L’allarme viene per lo più dalle zone turistiche dove, al registrarsi delle scosse si vedono “abbattute” le prenotazini di turisti che non ritengono la zona sicura. A Roccaraso, nonostante le assicurazioni del sindaco, le prenotazioni vengono cancellate come voli aerei in una giornata di sciopero dei controllori. Un danno enorme per chi pensava di risollevarsi dalla batosta dell’anno scorso.
Er. Amedei