Maxi furto di cavi, due rumeni in manette

24 settembre 2010 0 Di redazione

Avevano appena caricato alcuni km di cavi elettrici di una tratta installata in loc. Paduli di Castel Frentano (Ch) quando sono stati sorpresi dai Carabinieri della Radiomobile di Lanciano ed arrestati. E’ accaduto la notte scorsa quando verso le quattro, i militari della Nucleo Radiomobile hanno notato i fari di un’autovettura in piena campagna. Insospettiti si sono avvicinati ed hanno sorpreso due rumeni (IUJA Iustin 23enne e GRIGORE Eduard 19enne, entrambi rumeni residenti a San Vito Chietino -CH-) che avevano l’autovettura colma di cavi in rame per un peso di 3 quintali. Un sopralluogo sul posto ha consentito di appurare che il rame era stato sottratto per alcuni chilometri da una linea elettrica, al momento non funzionante, ed aveva un valore di circa 200.000 Euro considerando il danno anche per il ripristino. I due giovani dovranmno rispodenre di furto aggravato; IUJA Iustin è stato trovato in possesso di un coltello ed era stato già allontanato con foglio di via dal comune di castel Frentano, quindi dovrà aggiungere alle imputazioni per furto, anche queste due ultime violazioni. Il servizio della radiomobile è stato incrementato dal capitano Geremia Lugibello proprio a causa della recrudescenza dei furti notturni che hanno colpito anche il comprensorio lancianese.