Pestato a sangue dalla moglie, uomo salvato dalla polizia

7 settembre 2010 0 Di redazione

Calci, pugni, ma soprattutto graffi. Violenza domestica in una casa di via Appia ieri sera a Cassino dove una donna di circa 45 anni, straniera, ha preso letteralmente a botte il consorte. UNa furia cieca che, con le unghia, ha graffiato in più parti l’uomo tanto da costringerlo a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Cassino. Gli agenti del commissariato diretto dal vice questore Gianfranco Simeone, sono intevenuti nel difficile compito di mettere pace in famiglia. Sforzi che non sono valsi a nulla e, per questo, si è reso necessario far intervenire gli operatori del 118 per sedare la donna e trasportarla a Pontecorvo per un ricovero coatto nel reparto di neuropsichiatria.
Ermanno Amedei