Protesta per via Folcara, prima notte in tenda

28 settembre 2010 0 Di redazione

Moltissime persone hanno partecipato alla prima notte del “campeggio” ideato da Giuseppe Sebastianelli per chiedere ancora una volta l’apertura di via Folcara all’Amministrazione Provinciale.
“Il mio auspicio – ha dichiarato Giuseppe Sebastianelli – è che la Provincia si renda finalmente conto della precarietà delle condizioni in cui i cassinati sono costretti e circolare con le loro automobili e prenda presto l’unico provvedimento possibile, aprire via Folcara”.
Al “campeggio” hanno partecipato anche Franco Evangelista, Gianni Valente, Fabio Fiorillo, Emilio Iannetta, Orazio Picano e altri esponenti politici della città, ma soprattutto tanti cittadini.
La protesta continuerà nella tenda fino a quando il Presidente della provincia Antonello Iannarilli non darà via libera per la rimozione delle recinzioni che, a distanza di due anni dall’inizio dei lavori, impediscono ai residenti e al traffico automobilistico proveniente da Formia di usufruire dell’importante strada di accesso alla città.
Questa sera Giuseppe Sebastianelli e gli altri sono dunque pronti a trascorrere un’altra notte in tenda in via Folcara, come la prima riscaldati dalle fiamme di un piccolo falò, dalla squisita cena preparata dalle signore della zona e naturalmente dalla passione che unisce tutti loro in questa battaglia.