Residenti della Folcara in “campeggio” per protesta contro i ritardi dell’apertura dello svincolo

27 settembre 2010 0 Di redazione

Giuseppe Sebastianelli, tanti altri politici della città e moltissimi residenti della località Folcara ieri sera, intorno alle 18,30, hanno piantato una tenda da campeggio all’ingresso della strada, per protestare contro la mancata apertura dello svincolo da parte dell’Amministrazione provinciale di Frosinone.
.
Dopo aver promosso un sit-in nello scorso mese di luglio, Sebastianelli ha guidato, lo scorso 14 settembre, il blocco del traffico automobilistico della superstrada 630 proprio all’altezza dello svincolo della Folcara. Nel frattempo, tra l’ex amministratore comunale e l’ingegner Antonio Trento, responsabile del procedimento presso il palazzo provinciale sono intercorse alcune telefonate per capire lo stato dei lavori e venerdì, alo scadere dei dieci giorni dall’ultimo atto della protesta, Sebastianelli ha espresso la delusione, sua e di tutti i cassinati, circa la mancata volontà politica da parte della giunta Iannarilli di voler aprire la strada, vitale per i residenti e necessaria per lo sviluppo della città.
.
Tra i politici solidali con la manifestazione, innanzitutto Francesco Evangelista che ha montato fisicamente la tenda; ma anche Gianni Valente, Vincenzo Tiseo, Aldo Diodati, Orazio Picano, Vincenzo Tiseo, Giuseppe La Norcia, Emilio Iannetta, Robertino Marsella e Fabio Fiorillo.