Sanità, Abruzzese: “Frosinone già dispone di quattro eliporti, presto il Dea di II livello”

2 settembre 2010 0 Di redazione

“Sul via libera concesso dal governo regionale per la realizzazione di cinque nuove elisuperfici si sta facendo solo tanto rumore con qualche strumentalizzazione, a mio avviso, di troppo”. Lo riferisce con una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese e che continua. “La provincia di Frosinone già dispone di ben tre piste di atterraggio per gli elicotteri di soccorso, tutte funzionanti, dislocate su tutto il territorio e utili a supplire il servizio delle emergenze.
Inoltre, e questo non per alimentare ulteriori polemiche, a breve il frusinate ne avrà anche una quarta con l’apertura del nuovo ospedale. A tal proposito mi preme ritornare a dire che la struttura sanitaria servirà ad invertire la rotta e fare di Frosinone una città all’altezza dei bisogni non solo dei pazienti della nostra provincia – che oggi ha il più alto livello di mobilità passiva sotto il profilo delle prestazioni sanitarie – ma per l’intera regione Lazio.
La presidente Polverini e tutta la squadra di governo stanno dimostrando di avere a cuore le sorti della sanità regionale e territoriale. Si sta lavorando alacremente per dare ai cittadini una struttura all’avanguardia e all’altezza di assolvere l’importante e strategico ruolo di Dea di II livello. E il piano di rientro, rispetto alle macroaree da esso individuate, non toccherà in alcun modo il frusinate. Il Dea di II livello è una priorità assoluta per il nostro territorio e consentirà finalmente di decongestionare le strutture ospedaliere già esistenti di Cassino, Sora ed Anagni, aumentando la qualità delle prestazioni sanitarie offerte. Questo è ciò che chiedono i cittadini. Tutto il resto appartiene al teatrino della politica”.