“Talenti” apre con il work shop ad Exodus

23 settembre 2010 0 Di redazione

Stamattina si è tenuto il primo di una serie di tre workshop che prenderanno piede nella Sala conferenze della Fondazione Exodus di Cassino, nell’ambito della manifestazione Talenti.
“Il bene comune ha bisogno di talenti ed energie dei giovani” questo il titolo dell’incontro che si è sviluppato attorno al mondo giovanile e al suo essere fonte inesauribile di Talenti. Obiettivo comune quello di credere fortemente nel giovane come risorsa e non come elemento di disturbo.
Durante il workshop sono stati presentati i quattro progetti vincitori del bando nazionale: “Giovani progetti in comune” promosso dall’Anci Lazio e dal Dipartimento della gioventù della Presidenza del consiglio dei ministri.
Due sono i punti di arrivo comuni ai quattro progetti: far incontrare volontariato e mondo giovanile e favorire il dibattito interculturale attraverso l’espressione artistica.
Il presidente dell’Anci Lazio Fabio Fiorillo, presente all’incontro, ha più volte sottolineato l’importanza insita nella valorizzazione dei giovani concludendo il suo discorso con un perentorio: “ho imparato molto dai giovani!”. Il dibattito è stato moderato da Luca Abbruzzetti, direttore della Legautonomie Lazio.
I progetti e i loro promotori:
Fucina musicale giovanile – Luana Caporaso – Assessore alle Politiche giovanili del comune di Aprilia
Avamposti: i giovani incontrano le fragilità – Pietro Nocchi – Assessore ai servizi sociali del comune di Capranica
Waves – Fabio Tacchi e Simona Galizia – Dipartimento Politiche giovanili del comune di Civitavecchia
Handstyle Latina Contest, diffondere la cultura del graffitiamo per combattere il vandalismo – Dolores Mayoralas – Funzionaria del comune di Latina