Troppo tifoso, ignora il Daspo. 56enne in manette

23 settembre 2010 0 Di redazione

La passione per il calcio lo ha accecato a tal punto da portarlo a violare il Daspo, il provvedimento, cioè che gli impoone di star lonatno da ogni iniziativa sportiva e, per questo, è sato arrestato. Si tratta di Giuseppe Napoleone, 56enne di Chieti, arrestato nel pomeriggio di ieri dai Carabinieri della Stazione di Roseto degli Abruzzi per inosservanza della Misura di Prevenzione del divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive.
Nel corso dell’incontro di calcio disputatosi nel pomeriggio di ieri presso lo stadio di Cologna Paese valevole per il campionato regionale di Eccellenza Girone “A” tra Cologna Paese e Casalincontrada, il Napoleone veniva fermato dai Carabinieri all’esterno del campo di calcio mentre proferiva epiteti ingiuriosi nei confronti degli occupanti la squadra ospite. I militari impegnati in servizio di Ordine Pubblico hanno immediatamente fermato l’uomo che nel corso degli accertamenti è risultato essere destinatario dell’Ordinanza di cui sopra, che gli vietava di accedere nei campi di calcio e zone limitrofe per la durata di un anno, provvedimento emesso dal Questore di Chieti nel corso del mese di febbraio 2010, regolarmente convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Chieti e notificato all’interessato. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nella camera di sicurezza della Stazione di Roseto degli Abruzzi in attesa dell’udienza di convalida davanti al Giudice del Tribunale competente, che si terrà nel corso della giornata odierna.