Apre lo svincolo alla Folcara, residenti in festa per una notte

17 ottobre 2010 0 Di redazione

Centinaia di persone hanno partecipato, sabato sera, alla festa “Ancora una notte insieme” organizzata da Giuseppe Sebastianelli ma soprattutto da tutti i residenti, che si sono autodefiniti “Quelli che… la tenda”, che hanno partecipato alla battaglia iniziata a luglio per l’apertura di via Ausonia vecchia, avvenuta poi lo scorso 11 ottobre.
E di notti come quella trascorsa insieme sabato sono pronti a passarne molte altre: “Quello che ha vinto in questa esperienza – ha dichiarato Giuseppe Sebastianelli – è stata infatti la forte voglia di partecipazione e condivisione da parte dei cittadini di un problema concreto. Nessuno di loro si è tirato indietro, tutti ci hanno messo la faccia. Un grazie particolare va alle signore della località Folcara che nelle due settimane di protesta in tenda hanno cucinato e, come questa sera, preparato piatti caldi e tanti dolci”.
Sebastianelli ha quindi ricordato le tappe della manifestazione, iniziata il 21 luglio scorso davanti all’agenzia delle Entrate con il sit-in, proseguita il 13 settembre all’altezza dello svincolo sulla statale 630 e culminata il 27 settembre con la scelta di montare la tenda da campeggio e trascorrere là le notti fino all’apertura della strada. “Diamo atto all’onorevole Mario Abbruzzese che non solo stasera ma anche il 1° ottobre ci ha fatto visita – ha detto Sebastianelli durante la festa – dell’impegno personale profuso per la risoluzione del problema”. Quindi ha voluto al fianco a sé sul palco anche i politici che hanno sposato la protesta dall’inizio, Gianni Valente, Franco Evangelista e Orazio Picano, ma ancora di più sono stati quelli, anche di diverso orientamento partitico, che hanno sostenuto l’iniziativa.