Detenuti battezzati e cresimati in carcere dal Padre Abate di Montecassino

20 ottobre 2010 0 Di redazione

Con una cerimonia religiosa svolta direttamente in carcere, questa mattina a Cassino, il Padre Abate di Montecassino Don Pietro Vittorelli ha battezzato un detenuto di 25 anni e ne ha cresimato altri trenta. Tutti i giovani, di età compresa tra i 20 e i 30 anni, hanno seguito i corsi di preparazione a ricevere il sacramento tenuti dal parroco dal carcere don Luigi D’Elia e suor Ermanna. A celebrare messa è stato lo stesso don Luigi coadiuvato da Tonino Comparone mentre alcuni detenuti svolgevano, invece, le funzioni di chierichetto. Alla fine della manifestazione la Caritas ha offerto un rinfresco mentre il padre abate si è complimentato con la direttrice del carcere Irma Civitareale e le due vice direttrici Maria Antonietta Lauria e Daniela Puglia, per l’attenzione che le autorità carcerarie riservano per le attività di fede.


Ermanno Amedei