Eroina, cocaina e crak, venafrano in manette

15 ottobre 2010 0 Di redazione

Il percorso per i rifornimenti della droga è sempre lo stesso: arrivare in Campania attraverso l’autostrada. Lo sanno bene i carabinieri della compagnia di Cassino che presidiano i due caselli dell’A1 di loro competenza: quello di Cassino e quello di San Vittore del Lazio. Proprio a San Vitttore, ieri sera, gli uomini del capitano Adolfo Grimaldi, coordinati dal tenente Esposito, hano fatto scattare le manette. Nella rete dei controlli, infatti, è finito Armando C. un 32enne di Venafro che, poco prima di mezzanotte, è stato controllato e trovato in possesso di alcuni involucri contenenti eroina, cocaina e crak. Dopo i rilievi del caso, all’uomo sono stati concessi gli arresti domiciliari.
er. amedei