Giovane morto sul lavoro, Abbruzzese addolorato

14 ottobre 2010 0 Di redazione

“Sono profondamente addolorato per la morte del giovane operaio in un cantiere edile di Tor Vergata. Non ci sono giustificazioni che tengano di fronte a simili tragedie: lavorare non può significare mettere a repentaglio la propria vita”. Lo afferma Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.
“Le morti bianche non devono diventare una tragedia quotidiana e silenziosa. Esistono leggi che tutelano la sicurezza nei luoghi di lavoro e che i datori di lavoro hanno l’obbligo di rispettare e far rispettare. Nostro compito e’ evidentemente quello di continuare a lavorare perché vengano intensificate forme di controllo e che vengano inasprite le pene per chi consente un sistema di illegalità diffusa” – ha concluso Abbruzzese.