Pasta, dolci e tartufi abruzzesi alla fiera Sial di Parigi

19 ottobre 2010 0 Di redazione

E’ cominciato nel migliore dei modi il Sial, il salone internazionale dell’alimentazione in programma dal 17 al 21 ottobre che si svolge con cadenza biennale al Parco delle Esposizioni di Parigi e che richiama in ogni edizione circa 150 mila operatori da 185 paesi e ospita oltre 5 mila espositori.
L’Abruzzo partecipa all’interno del padiglione italiano realizzato dall’Ice con uno stand di 250 mq. che ospita 20 aziende coordinate dall’Assessorato regionale alle politiche agricole e dal Centro estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo, mentre un gruppo di aziende abruzzesi più grandi dispongono di uno spazio autonomo.
Proprio l’organismo di promozione del “made in Italy” ha tenuto in forte considerazione la nostra regione tanto che il presidente dell’Ice Umberto Vattani ha incontrato l’assessore Mauro Febbo e si è intrattenuto con alcuni degli imprenditori presenti.
“Non è stata solo una visita di cortesia – ha spiegato Febbo – ma una testimonianza di stima e di apprezzamento del lavoro svolto dall’Abruzzo sui mercati esteri e il desiderio di voler conoscere da vicino alcuni degli imprenditori e alcuni prodotti protagonisti del nostro successo”.
“E’ stato proprio quello agroalimentare l’unico comparto a non aver conosciuto crisi nell’anno orribile 2009 – ha aggiunto il presidente del Centro estero delle Cciaa d’Abruzzo Daniele Becci – con un valore dell’export di circa 340 milioni di euro trainato soprattutto da pasta, vino (che già nel primo semestre 2010 ha ottenuto +16,6%), specialità dolciarie, olio e conserve”.
Sono proprio questi sono i settori più rappresentati alla manifestazione fieristica francese, una nazione che sembra amare particolarmente le nostre produzioni, visto che la Francia con 46,6 milioni di euro rappresenta il terzo paese per le nostre esportazioni dopo Stati Uniti e Germania e prima di Gran Bretagna, Canada, Svizzera e Belgio. Ad attrarre i visitatori è l’esposizione di una particolarità decisamente “stagionale”, i tartufi abruzzesi esposti come gioielli.
Queste le aziende presenti a Parigi nello stand Abruzzo: Cinquina, Pan Ducale, Verde Abruzzo, Casitalia, PescaraDolc, Fior di Maiella, Dolciaria Cerasani, Caldora Vini, Aureli Mario, Madama Oliva, D’Orsogna Dolciaria, Rustichella d’Abruzzo, Casale Paradiso, Dolcenero Tartufi, Adi Apicoltura, Torrefazione Adriatica, Ines Nurzia-Sorelle Nurzia, Farnese Vini, Casal Thaulero, Agrà Contado degli Acquaviva, Rivisondoli Cheese-Kerres.